“101 COSE DA FARE NELLE MARCHE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA” di Chiara Giacobelli

Newton Compton Editori

E’ da poco arrivata in libreria la guida alternativa “101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita”, pubblicata da Newton Compton Editori per valorizzare una splendida regione dell’Italia centrale in forte crescita turistica.

Dopo la Puglia, la Sicilia, la Sardegna ed altre regioni, tocca ora alle Marche raggiungere gli scaffali delle librerie di tutta Italia con un testo spiritoso, curioso, giovanile e colorato, scritto dall’autrice marchigiana Chiara Giacobelli.

Strumento di orientamento utilissimo tanto per i turisti quanto per i marchigiani stessi, 101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita racconta gli aspetti più inediti di una regione dell’Italia centrale ricca di arte, storia, cultura, natura ed eno-gastronomia, speculare e quindi molto simile alla Toscana, ma fino ad oggi meno conosciuta.

D’altra parte questo è un momento d’oro per le Marche, che la scorsa estate hanno visto la prestigiosa rivista americana Aarp inserirle nei paradisi terrestri da consigliare assolutamente come meta per una vacanza, o come luogo ideale in cui riposarsi e regalarsi del sano relax.

La Newton Compton non poteva quindi evitare di raccontare con un taglio coinvolgente e alternativo, a metà tra la saggistica e la narrazione romanzata, le bellezze di questa regione.

Tra gli spunti più interessanti e curiosi Lasciarsi rapire dalla passione di Paolo e Francesca tra le mura del castello di Gradara”, “Darsi arie da top model al Club dei Brutti”, “Baciarsi negli angoli più romantici del capoluogo di regione”, “Leccarsi le dita nella terra del tartufo” e molti altri ancora.

La guida della Giacobelli, unica nel suo genere, passa approfonditamente in rassegna tutte le province e non tralascia le principali eccellenze della regione: dalle Grotte di Frasassi al Museo della Carta di Fabriano, dal Santuario di Loreto a Monte Conero, dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini alla Riviera delle Palme.
Spazio anche all’artigianato locale, alle tradizioni, alle leggende, alle curiosità e alle iniziative pensate per coinvolgere la popolazione in prima persona.

Un discorso a parte merita l’eno-gastronomia, che spunta qua e là tra le righe, con un ciauscolo e un vincisgrasso, un tartufo e un Verdicchio.
Infine, non ci si dimentica di citare tutte le più importanti manifestazioni e i più noti eventi organizzati ogni anno sul territorio.
Le ultime pagine della guida sono invece dedicate ad alcuni itinerari tematici: terme, castelli, gole e passi, trebbiatura, teatri storici e persino un tour che segue le orme di Dante, grande conoscitore e amante egli stesso delle Marche.

La guida si avvale di colorate illustrazioni fatte a mano da un disegnatore professionista: una miniatura per ogni punto, più alcune immagini a tutta pagina per mettere in evidenza i capitoli principali.

Info:
www.chiaragiacobelli.com;
www.newtoncompton.com