“300” di Zack Snyder

La battaglia dei 300

Fuori Concorso
Tratto dalla graphic novel di Frank Miller, “300” ricostruisce con un insolito formato panoramico una delle battaglie più famose della storia classica: le Termopili.

Per i molti o pochi che non ricordano questa fase della Storia, lo scontro alle Termopili, avvenuto nel 480 a.C., vede protagonisti trecento spartani, guidati dal Re Leonida. Incuranti del loro ristretto numero, i soldati greci decisero di affrontare stoicamente l’esercito persiano composto da circa trecentomila unità.

La pellicola, sulle stesse corde di film come Troy o Alexander non ha alcun interesse a curare le verità storiografiche. La riuscita dell’opera risiede in elementi prettamente stilistici. La cura quasi maniacale per la fotografia, il lavoro plastico sui corpi, i costumi e le scenografie riflette la volontà di riportare fedelmente il lavoro grafico di Frank Miller, considerato uno dei maggiori artisti del fumetto americano. Con la chiara intenzione di asciugare qualsiasi elemento politico che rimandi allo scontro oriente-occidente, Snyder si sente continuamente in debito con l’opera milleriana.

“Miller – dice il regista – è un’artista che ormai da tempo non è interessato a rendere la realtà per quello che è, ma offre invece un suo punto di vista sulla realtà, magari non condiviso, ma questo gli interessa poco. I suoi eroi sono tutti simili, da un’opera all’altra, sono tutti fatti dallo stesso stampo”. Questo è anche il motivo per cui il film, pur essendo stato girato in pellicola (“Col digitale le scene a rallentatore non vengono bene”, ha spiegato il regista), è stato girato tutto in studio, pur svolgendosi, idealmente, negli spazi aperti: “Il ricorso alla location, dal mio punto di vista, avrebbe tradito lo spirito antinaturalistico di Miller”.

Interessante, inoltre, la scelta di non servirsi di star o nomi famosi: ad interpretare Leonida è stato chiamato lo scozzese Gerard Butler (era il partner scavezzacollo di Angelina Jolie nel secondo capitolo di Tomb Raider).
L’australiano David Wenham (Van Helsing, Three Dollars) ricopre invece il ruolo di Delio, il braccio destro di Leonida. A dare le fattezze all’inquietante Re persiano raffigurato da Miller, una sorta di drag queen dell’antichità (ma dalla voce profondissima) con tanto di piercing ovunque, è stato chiamato il brasiliano Rodrigo Santoro (apparso in Love Actually e nella popolare serie Lost). Per il resto, il cast è composto quasi interamente da attori inglesi.

Titolo: 300
Genere: Storico
Anno: 2006
Nazione: Stati Uniti
Casa Distribuzione: Warner Brothers
Data uscita: 23-03-2007
Sceneggiatura Michael Gordon, Kurt Johnstad, Zack Snyder
Regista Zack Snyder
Interpreti Vincent Regan, Rodrigo Santoro, Gerard Butler, David Wenham, Lena Headey