Il Ballet of Moscow al Teatro Nuovo di Verona

Lo Schiaccianoci e Il lago dei cigni In scena il 25 dicembre e il 1 gennaio

L’appuntamento è fissato per il 25 Dicembre 2016 e il 1 gennaio 2017 alle 21.00 presso il Teatro Nuovo di Verona. In scena l’incanto delle coreografie e dei costumi di uno dei corpi di ballo più famosi al mondo, il Ballet of Moscow.

Il 25 dicembre andrà in scena ‘Lo Schiaccianoci’. Amore, sogno e fantasia per uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica. Le sue scenografie incantate rendono partecipe lo spettatore della stessa fiaba di Hoffmann.

Per le sue caratteristiche di favola a lieto fine e per la vicenda pervasa da un’atmosfera fatata di festa, ‘Lo Schiaccianoci’, una fiaba fatta di dolciumi, soldatini, albero di natale, fiocchi di neve e fiori che danzano, topi cattivi, prodigi, principe azzurro e fatina, è diventato un balletto che ammalia i bambini e incanta i grandi. Per questo è lo spettacolo più rappresentato nel mondo durante le festività natalizie. La conclusione è segnata dallo squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara si ritroverà nella sua poltrona con il suo schiaccianoci in grembo, felice di questo sogno di Natale.

Il 1 Gennaio sarà la volta de Il lago dei cigni che ad oggi, continua a mantenere intatto tutto il suo fascino per l’atmosfera lunare che accompagna l’apparizione di Odette, per il doppio ruolo di Odette-Odile, cigno bianco e cigno nero e per l’eterna lotta fra il Bene e il Male.

La trama, decisamente romantica, racconta la storia della principessa Odette che un perfido sortilegio del malefico mago Rothbart, a cui la principessa ha negato il suo amore, costringe a trascorrere le ore del giorno sotto le sembianze di un cigno bianco. La maledizione potrà essere sconfitta soltanto da un giuramento d’amore.

Così Il Lago dei Cigni porta in scena l’incanto con favolose scenografie e costumi, e le stupende musiche di P.I. TCajkovskij su coreografie di Marius Petipa. Questa entusiasmante produzione, che conta della partecipazione di ballerini come Svilen Simeon ed Olga Kitiak, entrambi primi solisti del Teatro Opera e Balletto di Kiev, deve la sua particolarità al romantico finale dove Sigfrid, disperato, decide di seguirla: è proprio questo suo gesto a rompere l’incantesimo consentendo ai due giovani innamorati di vivere per sempre felici.

Teatro Nuovo Verona
Prevendita Botteghino Teatro
Infoline: 334.1891173 – www.moscowballet.eu
Biglietti Online: www.geticket.it

 

 

u8x7co8