Rapsodia satanica nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia

In occasione dei cento anni dall’uscita del film Rapsodia satanica (1917-2017) e nell’ambito della rassegna Lyda Borelli diva cinematografica, la Fondazione Teatro La Fenice, in collaborazione con l’Istituto per il Teatro e il Melodramma della Fondazione Giorgio Cini, propone una proiezione della pellicola lunedì 4 settembre 2017 ore 18.30 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

La proiezione del film – nella versione restaurata dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano – sarà accompagnata dalle musiche composte da Pietro Mascagni, eseguite dal vivo da Francesca Badalini al pianoforte, Aurora Maria Mistica Bisanti al violino e Giulia Monti al violoncello.

Introdurrà la pellicola una conferenza di Matteo Pavesi, direttore della Fondazione Cineteca Italiana di Milano, sul restauro eseguito a partire da un nitrato conservato presso l’Archivio Storico dei Film della Fondazione stessa.

Tratto da un poema di Fausto Maria Martini del 1915 e portato sugli schermi da Nino Oxilia, Rapsodia satanica fu terminato nel 1915 e proiettato, in quella occasione, solo per un ristretto gruppo di invitati, che ne scrissero in termini entusiastici. Per ragioni ancora oggi ignote, la pellicola fu ritirata e ottenne il visto censura solo due anni dopo, in una versione fortemente rimaneggiata e tagliata, di cui probabilmente si occupò Mario Caserini. Nel nulla osta della censura non v’è traccia di segnalazioni o tagli; tuttavia, la pellicola vide la sua prima proiezione pubblica nel 1917 e, questa seconda uscita, passò misteriosamente in sordina presso la stampa del tempo.

I biglietti per la proiezione con musica dal vivo di lunedì 4 settembre (posto unico non numerato € 10,00) sono in vendita nelle biglietterie Vela Venezia Unica (Teatro La Fenice, Piazzale Roma, Tronchetto, Ferrovia, Piazza San Marco, Rialto linea 2, Accademia, Mestre), tramite call center Hellovenezia (041.24.24) e biglietteria online (www.teatrolafenice.it).