Associazione Arte-Mide presenta: Rosalba Carriera Una vita per la pittura

Performance teatrale, Venezia, Museo di Ca’Rezzonico, martedì 10 aprile 2018 ore 17.30

‘Venezia Città delle Donne’ presenta ‘Rosalba Carriera: Una vita per la pittura’ organizzata da Arte-Mide, associazione che promuove la ricerca culturale e la produzione teatrale incentrata sull’immagine femminile e la storia sociale nel corso dei secoli fino alla contemporaneità.
Dopo aver già indagato su diverse figure di donna, nel work in progress ‘Il Filo delle Donne Venexiane’ propone una performance teatrale su di una delle più significative artiste veneziane: Chiarastella Seravalle interpreta Rosalba Carriera, pittrice di fama internazionale contesa dai più importanti sovrani d’Europa. Rosalba lascia un’impronta indelebile nella città di Venezia, con i suoi ritratti a pastello, tecnica che contribuì a rinnovare.

La performance metterà in luce, grazie alcuni rapporti epistolari e frammenti di diario dell’artista, brani inediti della vita avventurosa ed intraprendente della pittrice, in uno spaccato di vita tipico di Venezia e delle maggiori corti d’Europa della seconda metà del ‘700.

I canti da battello saranno ‘la colonna sonora’ che assieme alle proiezioni di alcuni dipinti dell’artista coloreranno l’immaginario dello spettatore in un affresco affascinante e inedito. Verrà posta l’attenzione sulla tecnica e sull’uso dei pastelli, e svelati alcuni ‘segreti tecnici’ per creare i colori che la pittrice serbava gelosamente nel suo taccuino.

Rosalba, alla continua ricerca di nuove sfumature, inventò e sperimentò fino alla fine dei suoi giorni vernici e composti chimici utili a fissare il pastello per sua natura evanescente, lasciandoci capolavori che si sono mantenuti intatti e brillanti fino ai nostri giorni. L’artista tuttavia rimase vittima proprio dei suoi colori, così tanto amati, che finirono col tradirla: quel velenoso, infido e spietato bianco di piombo, la biacca di allora che finì col renderla cieca, lei, che si autoritrae come ‘Melpomene’, musa di una tragedia ineluttabile.

Rosalba Carriera trasformò i suoi atelier in veri e propri salotti culturali, affollati da aristocratici che pur di ottenere un suo ritratto si mettevano in lunghissime liste di attesa che potevano durare mesi o addirittura anni. La pièce teatrale mette in risalto i viaggi della pittrice a Vienna e Parigi, i rapporti di stima e reciproche confidenze che Rosalba intrattenne con Tonino Zanetti, collezionista e intermediario di opere d’arte, l’amico Christian Cole che gli fece conferire il titolo di maestra accademica della Scuola di San Luca di Roma, le allieve Luisa Bergalli moglie di Gaspare Gozzi, pioniera nel campo dell’editoria femminile, e ancora Margherita Terzi, Felicita Sartori, e naturalmente la cantante Faustina Bordoni, il pittore Antoine Watteau.
I suoi meravigliosi ritratti eseguiti a tempera e a pastello, fecero diventare questa tecnica un’ ‘Arte Maggiore’, celebrata e imitata in tutta Europa.

Regia Alberta Toninato
Attrice Chiarastella Seravalle
Musicista Rachele Colombo
ricerca: Chiarastella Seravalle, Franca Caltarossa
ideazione Chiarastella Seravalle
produzione: Arte-Mide Teatro
drammaturgia: Chiarastella Seravalle
musica: Rachele Colombo
immagini: Franca Caltarossa

Performance teatrale realizzata all’interno del programma: ‘Venezia Città delle Donne’ Fondazione Musei Civici di Venezia

Info stampa e accrediti: Seravalle +39 3388673547 (info@arte-mide.com)