DECIMA EDIZIONE DEL MEDFILM FESTIVAL

Un ponte cinematografico nel Mediterraneo

Dall’8 al 21 novembre si svolgerà a Roma il MedFilmFestival, l’unica manifestazione internazionale di cinema a carattere competitivo dedicata ai diritti umani.

Giunto alla sua decima edizione, il MedFilm Festival afferma e sviluppa il suo ruolo di promotore e testimone della cultura di altri Paesi. Attraverso il prodotto cinematografico, si ricerca un’Area Mediterranea che racchiude tutte le evoluzioni e le complessità culturali che nei millenni l’hanno plasmata e continuano a forgiarla. E’ l’aspetto interculturale che predomina su tutto. Rendere note ed omologare nel valore tutte le diverse culture. Questo avverrà attraverso la programmazione di duecento film, sessanta ospiti da quaranta Paesi d’Europa, Africa e Medioriente (Egitto, Francia, Iran, Grecia, Israele, Turchia, Marocco, Croazia, Algeria per citarne alcuni).

La rassegna risponde, in particolare, all’esigenza di dialogo tra le varie aree del Mediterraneo fornendo spunti di riflessione su temi che, oggi più che mai, interessano da vicino gli Stati dell’Unione europea. “Cinema e realtà” è il tema del decennale con un approfondimento rivolto alla Famiglia: il primo nucleo sociale di relazioni, emozioni, acculturazione.

Particolarmente interessante il gemellaggio tra il MedFilm e l’International Cairo Film Festival che proporrà uno scambio tra le cinematografie italiana ed egiziana attraverso la presentazione di film e l’incontro con autori. Omaggio al Maestro Youssef Chahine a cui è dedicata una retrospettiva dei suoi capolavori dal film d’esordio fino all’ultima opera, Alexandria again and forever.

Non solo film all’interno della rassegna. Seminari tematici e dibattiti animeranno i giorni della manifestazione. Il Progetto Methexis riunirà 40 studenti provenienti da diversi Paesi con l’obiettivo di discutere e confrontare le diverse esperienze socio-culturali di cui ognuno è portatore.
In collaborazione, tra gli altri, con l’Unione Europea e il Ministero del Lavoro si terrà, inoltre, un Forum sull’Immigrazione e Sud Italia con testimonianze dirette di immigrati italiani. Inoltre, il gemellaggio con il quinto Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace favorirà incontri centrati sui conflitti in corso nel mondo e quelli relativi ai Diritti dei Popoli.
L’Italia è presente in Concorso con il film di Sergio Rubini, “L’amore ritorna”.