E’ partita la nuova stagione della Casa delle Farfalle, a Cervia

Un centro ludico per grandi e bambini che accoglie centinaia di farfalle e insetti

Sabato 16 marzo ha aperto le porte per la nuova stagione estiva la Casa delle Farfalle di Cervia, un luogo magico che ogni anno accoglie migliaia di visitatori interessati a scoprire il mondo delle farfalle.
Sabato 16 marzo si sono aperte le porte della Casa delle Farfalle, poco lontano da Milano Marittima

500 metri quadrati di serra climatizzata ospitano infatti quasi una cinquantina di specie tropicali, lasciate libere di volare e di posarsi su fiori, piante, bambini. Proprio i bimbi sono ovviamente il primo pubblico della Casa, a cominciare dalle scuole e dai gruppi organizzati, per cui vengono costantemente messe a punto attività ludiche di vario genere.

Due sono in realtà le strutture che compongono questo “fantastico mondo dei piccoli”: la Casa delle Farfalle vera e propria, all’interno della quale svolazzano un migliaio di esemplari amazzonici, africani e indo-australiani, e la Casa degli Insetti, dove sarà possibile osservare da vicino le mantidi religiose e gli insetti stecco, le rane e i millepiedi.

L’area attrezzata si trova poco lontano da Milano Marittima e Ravenna, in una zona facilmente raggiungibile in auto o a piedi. Il percorso, che ha inizio proprio dalla Casa delle Farfalle, vi accoglierà in un ambiente caldo e umido, adatto alla vita – purtroppo molto breve – di questi meravigliosi animali. Qui sarà possibile camminare in mezzo a nuvole di farfalle in volo, per poi scoprire tante curiosità altrimenti sconosciute: di che cosa si nutrono, quanto tempo impiega il bruco a trasformarsi, come avviene il cambiamento da crisalide a farfalla – le crisalidi sono esposte in apposite teche e ogni mattina, intorno alle undici, vengono liberate le nuove nate – in quali ore della giornata sono più attive e che cosa suscita il loro interesse.

All’interno della Casa sono inoltre ospitate le falene notturne, alcuni pesci (tra cui una specie cieca), rane e persino un geco. Da qui si passa quindi alla Casa degli Insetti, dove sarà possibile osservare dal vivo molte delle specie che popolano il nostro pianeta (sapevate, ad esempio, che gli insetti rappresentano i 3/4 di tutti gli animali presenti sulla terra?). La visita termina nello shop, dove tanti piccoli gadget accompagneranno i visitatori fino a casa.

La Casa delle Farfalle & Co. è quindi un vero e proprio centro di educazione ambientale che esiste grazie a una continua collaborazione tra soggetti pubblici e privati, ma soprattutto grazie alle attente cure degli operatori, che ogni giorno si danno da fare affinché tutte le esigenze degli animali vengano soddisfatte.

A questo centro si aggiungono una serie di altri parchi e attività altrettanto interessanti: L’Ecomuseo delle Acque a Bagno di Romagna, il Parco Naturale CerviAvventura e l’Osservatorio Naturalistico Valmarecchia, oltre alle visite guidate alle saline di Cervia. Infine, da quest’anno verrà aperta un’area interamente dedicata alle farfalle autoctone, che affiancherà quella già presente dedicata alle specie tropicali.

www.atlantide.net/casadellefarfalle; www.chiaragiacobelli.com

CONDIVIDI
Articolo precedenteSony Pictures HV: le uscite in DVD e Blu-ray di Aprile 2013
Prossimo articolo“Gli Amanti Passeggeri” di Pedro Almodóvar
Avatar
Chiara Giacobelli è una scrittrice e giornalista nata nel 1983. Si è laureata a pieni voti in Scienze della Comunicazione e poi Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. E' iscritta all'Ordine dei Giornalisti dal 2006 e ha pubblicato undici libri, tra cui il pluri-premiato saggio biografico "Furio Scarpelli. Il cinema viene dopo" realizzato insieme ad Alessio Accardo di Sky Cinema e al critico Federico Govoni. Nel 2016 è uscito il suo romanzo d'esordio "Un disastro chiamato amore" edito da Leggereditore del gruppo Fanucci. Come giornalista collabora anche con il gruppo Cairo Editore (Bell'Italia e In Viaggio), Affari Italiani, Luxgallery, oltre a tenere un blog culturale sull'Huffington Post. Il suo sito è www.chiaragiacobelli.com, oppure potete seguirla tramite Facebook, LinkedIn e Twitter.