“HARRY POTTER E L’ORDINE DELLA FENICE” Di David Yates

La vulnerabilità di giovani maghi

Quindici anni, di cui gli ultimi cinque vissuti come “calamita per i guai”, sono impegnativi per un ragazzo che, esiliato in Privet Drive, cerca, ma non può sfogare la sua rabbia e il suo peso di frustrazione.
Nei sogni, che sono incubi, Harry Potter rivive la disperazione di essere stato testimone dell’uccisione dell’amico Cedric Diggory ad opera del risorto Lord Voldemort, Signore Oscuro. Questi si è rigenerato, chiamando a raccolta i suoi seguaci, i Mangiamorte, e trascinando dalla sua parte altre forze oscure, come i Dissennatori (i temuti, oscuri e freddi guardiani della prigione di Azkaban).

Harry viene screditato dal Ministero della Magia, dalla Gazzetta del Profeta, da quelli che non credono, perché non vogliono credere, che l’oscuro signore possa essere tornato; quelli che già quindici anni prima hanno conosciuto il terrore e il delirio.
Privare Harry di attendibilità, isolandolo, è un piano perfetto per Voldemort. Perché, così, sarà più vulnerabile e facilmente manipolabile per i propri scopi.
A opporsi all’ondata tenebrosa del Male c’è il Bene, rappresentato da L’Ordine della Fenice, una società segreta, facente capo a Silente, costituita agli albori del potere di Voldemort.
Nell’Ordine, Harry troverà la sicurezza, le spiegazioni e l’appoggio incondizionato del suo padrino Sirius Black (Gary Oldman).
A Hogwarts, scuola di magia e stregoneria, la vita per Harry e gli amici di sempre, Ron (Rupert Grint), Hermione (Emma Watson) e Neville (Matthew Lewis) sarà ancora più dura, con punizioni eccessive e crudeli.
È per il senso di giustizia ispirato dal preside Albus Silente (Michael Gambon), loro Stella Polare, che i giovani maghi ribelli al Ministero e ai suoi decreti, si costituiscono nell’Esercito di Silente (ES). Con diligenza e volontà, sotto la guida di Harry, si allenano ad affrontare il Pericolo.

David Yates è alla giuda del quinto capitolo dell’epopea magica di Harry Potter (dopo Columbus, Cuarón, Newell). Collegandosi a i film precedenti attraverso flash back del protagonista (Daniel Radcliffe), segue il filo conduttore intrapreso dalla regia dei due film precedenti, con atmosfere intense, dark, a volte inquietanti. Luci e ombre, chiaroscuri, sono supporter imprescindibili per i combattimenti tra i maghi, conferendo la giusta partecipazione alla scena da parte del pubblico.
I dialoghi sono ridotti all’essenziale, lasciando terreno a giochi di inediti e scintillanti effetti speciali (peccato, perché, nel libro, alcuni discorsi tra i protagonisti, e tra i gemelli Winsley sono di una deliziosa e fresca ironia).

Lo sceneggiatore Michael Goldenberg è stato sensibile nel cogliere le sfumature dei diversi caratteri dei maghi adolescenti, ma la trama è troppo sintetica rispetto al libro, di cui salta alcuni passaggi che sarebbero stati spunto per interessanti e artistiche scenografie e avrebbero reso lo svolgimento più lineare (come lo scenario di San Valentino a Hogsmeade o le porte che girano al Ministero).
Il doppiaggio è perfetto, la voce italiana della suprema inquisitrice del Ministero, Dolores Umbridge (una bravissima Imelda Staunton) non avrebbe potuto essere scelta meglio per sottolineare la acuta perfidia.
La scenografia (Stuart Craig) non delude le attese, le aspettative e l’immaginazione dei lettori riguardo gli interni: la sala delle profezie, il Ministero, il quartier generale dell’Ordine.
A breve dovrebbero iniziare le riprese del sesto episodio della serie, Harry Potter e il principe mezzosangue, ancora diretto da Yates, e previsto in uscita per il 2008.

itolo originale: Harry Potter and the Order of the Phoenix
Nazione: Gran Bretagna/Usa
Anno: 2007
Genere: Avventura, Fantastico
Durata: 137′
Regia: David Yates
Sito ufficiale: www.harrypotterorderofthephoenix.com/
Sito italiano: harrypotter.warnerbros.it/site/
Cast: Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Jason Isaacs, Helena Bonham Carter, Ralph Fiennes, Michael Gambon, Gary Oldman, Maggie Smith
Produzione: Warner Bros. Pictures, Heyday Films
Distribuzione: Warner Bros.
Data di uscita: 11 Luglio 2007 (cinema)