IL PARTO DELLE NUVOLE PESANTI PRESENTA “SLUM”

Per la seconda volta Il parto delle nuvole pesanti si mette alla prova con il teatro. Con il progetto Slum la band torna in un territorio che conosce bene, il territorio dei più deboli, degli emarginati e degli emigranti.

Per la seconda volta Il parto delle nuvole pesanti si mette alla prova con il teatro. Con il progetto Slum la band torna in un territorio che conosce bene, il territorio dei più deboli, degli emarginati e degli emigranti.

Il cofanetto Slum comprende un cd registrato in studio, in cui musiche, canzoni e testi recitati utilizzati in scena, e un dvd che, invece, ripropone lo spettacolo.
L’Africa è il punto di partenza. Le storie drammatiche che si intrecciano nelle periferie, negli slum appunto, la solitudine, la povertà e la disperazione che portano le persone a cercare un posto in cui migliorare le proprie condizioni di vita sono i principali temi toccati dallo spettacolo. L’occidente. L’Europa e le coste meridionali dell’Italia sembrano fare da specchio a quella realtà africana che sembra così distante e che invece ci è così vicina. Problemi comuni, in fondo, che Slum cerca di far condividere nelle loro molteplici differenze per poterli rendere condivisibili e forse riflettere davvero sulle soluzioni possibili.

Il dvd restituisce, attraverso le immagini colte dal vivo durante le repliche presso lo Spazio MIL di Sesto San Giovanni del Teatro Filodrammatici di Milano, l’autenticità e l’emozione di questo progetto. Lampi di storie, frammenti di vite si presentano sulla scena e parlano allo spettatore con assoluta onestà, rendendo la loro disperazione palpabile e creando un’empatia profonda con chi guarda.

Il cd, invece, non si limita ad essere la semplice colonna sonora dello spettacolo. Mescola voci recitanti, suoni e canzoni, che sembrano evocare un piano altro di ascolto e comprensione dello spettacolo stesso. Ascoltare e non vedere può sembrare limitante, ma ascoltando con attenzione si creano immagini nuove, suggestioni diverse e un approccio differente ai difficili e dolorosi temi trattati. Il parto delle nuvole pesanti torna a mescolare musiche, ritmi e melodie nord africane con accenti del meridione italiano, in un continuo scambio che sottolinea l’assoluta vicinanza di questi due mondi musicali.

Il cofanetto permette di ripercorrere il viaggio iniziato con lo spettacolo, e, se possibile, di andare oltre, continuando il percorso dentro l’ascoltatore, scavando dentro le sue emozioni per far emergere una coscienza diversa.

Il Parto delle Nuvole Pesanti: Salvatore De Siena (percussioni e voce), Mirko Menna (voce e chitarra classica), Amerigo Sirianni (chitarra e mandolino), Mimmo Crudo (basso).
SLUM
con Milvia Marigliano e
il Parto delle Nuvole Pesanti
( S. De Siena, A. Sirianni, M. Crudo e M. Menna)
a cura di Pierfrancesco Majorino e Sandro Boscaro
testi Majorino,Shostak, Wolf,Boscaro, Fiabe africane
musiche IL PARTO DELLE NUVOLE PESANTI
regia di Milvia Marigliano
Produzione
Storie di note in collaborazione con
Teatro Filodrammatici e COSV MILANO
Tracklist cd:
1. Uomini stupidi (recitato)
2. Diciammillu
3. Il vampiro (recitato)
4. Figghiuma
5. Acqua
6. Villaggio turistico (recitato)
7. Bossa aricana
8. Ambulanza (recitato)
9. La peste
10. Furbo e fesso (recitato)
11. Il pesce
12. Gli amanti (recitato)
13. Il funerale
14. Mi presento (recitato)
15. Rahid
16. Slum calabro
17. Mirna
18. Da una città all’altra (recitato)
19. Acqua salata (recitato)
20. Prova a respirare
21. Jungiali