“LA VENEXIANA” AL TEATRO FONDAMENTE NUOVE

L'allestimento de "I Fratellini" e il "Gruppodacampo" inaugura il 2006 nel teatro veneziano

Da venerdì 6 a domenica 8 gennaio, al Teatro Fondamente Nuove, va in scena “La Venexiana”, il testo di autore tuttora ignoto che ci offre un penetrante e singolare spaccato di vita vissuta nella Venezia del ‘500.

L’aspetto più interessante dell’operazione è l’inconsueto connubio fra realtà diverse: da un lato l’Associazione Culturale Vortice, dall’altro la compagnia I Fratellini e il Gruppodacampo, l’associazione fondata da alcune attrici venete, provviste di un curriculum di indiscusso valore nel teatro professionale italiano.

Stefania Felicioli (la più giovane e stizzosa Valiera) e Michela Martini (la matura vedova Anzola) sono ne “La Venexiana” le due spregiudicate nobildonne che si contendono il giovane Julius (Stefano Scandaletti). Accanto a loro Daniela Foà, Lino Spadaro e Giorgia Nordio, tutti guidati dal regista Stefano Pagin, che ha curato pure le scene, mentre i costumi sono di Paolo Bertinato.

Per informazioni e prenotazioni telefonare al 041 52 24 98