“Serial Writers” a cura di Link

Idee vincenti

Le serie televisive sono riuscite a conquistare pubblico sempre più vasto, grazie a storie accattivanti e a una qualità d’insieme sempre più vicina alle grandi produzioni hollywodiane. Dietro al successo di queste serie ci sono produttori, sceneggiatori e showrunner capaci di far quadrare ogni singolo aspetto.

A differenza del cinema però, fatta accezione per alcuni casi, non hanno a disposizione budget milionari, registi affermati o produzioni stellari ma rispetto al cinema possono contare su storie che non necessariamente devono esaurirsi in poco più di due ore.

Possono conquistare il pubblico poco alla volta, con colpi di scena e fidelizzandone l’attenzione in modo tale da diventare un “appuntamento fisso”, una certezza su cui puntare.

Le serie più recenti usano un linguaggio semplice e accessibile, anche se sarebbe riduttivo descriverle solo come banali “prodotti” di intrattenimento. Scrittori e showrunner riescono con grande destrezza a controllare ogni minimo passaggio, dall’ideazione alla produzione, e a creare serie che nulla hanno da invidiare al cinema.

Serial Writers raccoglie ben quattordici interviste, a Vince Gilligan (Breaking Bad), Craig Thomas (How I Met your Mother), Eli Attie (House), Eric Kaplan (The Big Bang Theory), Tom Fontana (Borgia), Agniezka Holland (The Killing), Howard Overman (Misfits), Fabrice Gobert (Les Revenants), Farhad Safinia (Boss), Matthew Weiner (Mad Men), Hagai Levi (In Treatment), Howard Gordon (Homeland), Jonathan Ames (Bored to Death), David Benioff (Game of Thrones). Autori che sono riusciti a elevare il prodotto televisivo raccontando, attraverso le immagini, storie fatte di risate, di tristezza, di rancore, di vendetta, di allegria e principalmente di emozioni.

Si scoprono le idee e le ispirazioni che hanno portato alla creazione di alcuni personaggi, di come sia difficile stare chiusi in una stanza alla ricerca dell’intuizione migliore, di come non sia facile stimolare la curiosità (e il portafoglio) dei produttori o di come si possa essere ripagati da un risultato costato fatica e impegno.

E analogamente al cinema, che sia per poche ore o per intere stagioni, l’importante è che lo spettatore non rimanga deluso.

Serial Writers, a cura di Link, 2013, RTI Reti televisive italiane, pp. 100, € 10,00.