“Signorina Giulia” di August Strindberg

Malosti e Solarino da nomination

Un successo il ritorno sulla scena di Valter Malosti (Premio Ubu 2009 per la regia di Quattro Atti Profani ) che ribadisce il suo talento con Signorina Giulia del drammaturgo svedese August Strindberg.

Raramente capita nelle programmazioni degli Stabili di assistere a uno spettacolo come questo che racchiuda in se il giusto equilibrio tra sperimentazione e tradizione e che allo stesso tempo riesca ad emozionare un pubblico che dal panorama teatrale contemporaneo non sa più cosa aspettarsi.
Malosti, direttore creativo e anima del progetto Teatro di Dioniso però sembra aver imboccato la strada giusta e con questa sua rilettura di un grande e controverso classico della drammaturgia europea “gioca un full di assi”.

Criticato e a lungo censurato per i suoi espliciti riferimenti sessuali il testo di Strindberg racconta l’amore passionale e tormentato tra la contessina/Signorina Giulia (una Valeria Solarino decisamente più tagliata per il teatro, che dopo un inizio un po’ forzato diventa la regina della scena) e Giovanni (lo stesso Malosti davvero realistico ed espressivo) il servo più fidato di suo padre.
I due si stuzzicano, si seducono fino a perdersi l’uno nell’altro nella magica “Notte di Mezza Estate”.
Lei ricca, lui povero. Lei donna, lui uomo. Essenze diametralmente opposte indagate con forza dall’autore svedese, che si scontrano e si annullano a vicenda fino al tragico epilogo.

Sullo sfondo l’impeto sessuale e l’irrefrenabile pulsione umana, leitmotiv del dramma, restituiti dal regista con estrema audacia e coerenza.
In scena anche un’ eccezionale Federica Genovesi nel ruolo di Cristina, la petulante e devota cuoca del palazzo, che affronta alcuni passaggi scottanti con professionalità e molto coraggio.
Uno spettacolo con la S maiuscola che riesce a far rivivere l’impeto di un classico scritto oltre un secolo fa con eleganza e originalità. Da non perdere.

Fondazione del Teatro Stabile di Torino e Teatro di Dioniso
SIGNORINA GIULIA
Versione italiana e adattamento – Valter Malosti
Scene – MArgherita Palli; Suono – G.u.p. Alcaro; Luci – -Francesco D’ Elba
Con: – Valeria Solarino: Sgnorina Giulia; Valter Malosti: Giovanni; Federica Fracassi: Cristina
Durata: 80 min