Una selezione della 63. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica in Russia (Venezia a Mosca) e in Brasile (Venezia Cinema Italiano II)

La Biennale / Il cinema italiano di Venezia all’estero /

Anche per il 2006 la Biennale di Venezia e la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica proseguono nel progetto culturale che, negli ultimi anni, ha visto sostenere il cinema italiano all’estero, prima con la Storia segreta del cinema italiano in alcune delle capitali mondiali della cultura (New York, Londra, Parigi, Tokyo), in collaborazione con Fondazione Prada, e quindi con la rassegna Venezia cinema italiano in Brasile.
Così, nei prossimi giorni, una selezione di film dalla 63. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, a partire dal Leone d’Argento e candidato italiano all’Oscar, Nuovomondo di Emanuele Crialese, e dall’altra importante opera italiana del concorso Venezia 63, La stella che non c’è di Gianni Amelio, saranno presentati in anteprima in Russia – a Mosca dal 24 al 27 novembre 2006 – con la rassegna Venezia a Mosca, e in Brasile – a Brasilia, San Paolo e Rio de Janeiro dal 28 novembre all’11 dicembre 2006 – con la seconda edizione della rassegna Venezia Cinema Italiano, dopo il successo del 2005.
Le iniziative sono realizzate in collaborazione, rispettivamente, con l’Istituto Italiano di Cultura a Mosca e il Musei Kino per Venezia a Mosca, e con l’Ambasciata d’Italia in Brasile e gli Istituti Italiani di Cultura di San Paolo e Rio de Janeiro per Venezia Cinema Italiano II.

“Crediamo nel valore del nuovo cinema italiano – ha dichiarato il Presidente della Biennale Davide Croff – e nell’universalità dei suoi messaggi estetici e culturali, che possono essere compresi e apprezzati nei Paesi più lontani. Crediamo anche che i marchi, noti in tutto il mondo, della Biennale di Venezia e della Mostra del Cinema, possano contribuire in maniera decisiva alla più ampia diffusione di tali messaggi. Queste iniziative, che coinvolgono l’Istituto italiano di cultura a Mosca, e per il secondo anno consecutivo l’Ambasciata d’Italia a Brasilia, rappresentano un significativo passo in avanti – che intendiamo proseguire – nell’opera di promozione internazionale del cinema italiano, che la Biennale e la Mostra hanno da sempre a cuore”.

“I film italiani della Mostra – ha ricordato il Direttore Marco Müller – vengono già presentati in prima mondiale al Lido a oltre mille giornalisti e critici stranieri e a qualificatissimi operatori del mercato internazionale. Con queste rassegne vogliamo portare i nostri film, in anteprima, direttamente a contatto con il pubblico di alcuni importanti territori: si tratta di test utilissimi per i nostri titoli più ambiziosi e riusciti”.

Venezia a Mosca, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a Mosca e il Musei Kino di Mosca, presenterà al Cinema Illusion, dal 24 al 27 novembre 2006, i seguenti titoli della 63. Mostra: La stella che non c’è di Gianni Amelio, Nuovomondo di Emanuele Crialese, Bellissime 1 e 2 di Giovanna Gagliardo e Quijote di Mimmo Paladino.

Venezia Cinema Italiano II, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Brasile e con gli istituti Italiani di Cultura di San Paolo e Rio de Janeiro, si svolgerà, dal 28 novembre al 4 dicembre a San Paolo, dal 1° dicembre al 7 dicembre a Brasilia e – novità rispetto alla prima edizione del 2005 – a Rio de Janeiro dal 5 dicembre al 12 dicembre, con la proiezione dei seguenti film della 63. Mostra: La stella che non c’è di Gianni Amelio, Nuovomondo di Emanuele Crialese, Lettere dal Sahara di Vittorio De Seta, Quijote di Mimmo Paladino, Non prendere impegni stasera di Gianluca Tavarelli, Come l’ombra di Marina Spada, Il feroce saladino (1937) di Mario Bonnard, nella versione restaurata dalla Cineteca Italiana di Milano.