Upfront 2011/2012: CBS

Poche sorprese dal network americano più solido

Ancora una volta la CBS si conferma quella più in salute tra le grandi reti americane. Non a caso, il network vince il confronto con tutti sia per il maggior numero di serie rinnovate (con un solo anno alle spalle e non), sia per il minor numero di nuove proposte (ad eccezione della CW, che però ha molto meno spazio in palinsesto), appena sei.

RINNOVATI. Sono tre le serie che, dopo aver debuttato nell’ultimo anno, torneranno per una seconda stagione. Un dato non certo eccezionale, ma comunque migliore di quanto hanno fatto nell’ultima disgraziata stagione NBC, Fox, ABC e CW. Si tratta dei polizieschi Hawaii Five-0 e Blue Bloods (visti entrambi in Italia negli ultimi mesi, su Rai Due) e della sitcom Mike & Molly. Tra i rinnovati ci sono pure The good wife (la cui terza stagione andrà in onda quest’anno di domenica, in un orario che dovrebbe valorizzare maggiormente la serie), The mentalist (quarta stagione), Criminal Minds (settima) e i vari C.S.I. (dodicesima stagione), C.S.I.: Miami (decima), C.S.I.: New York (ottava), NCIS (nona), NCIS: Los Angeles (terza). Tra le sitcom, hanno ricevuto un rinnovo di ben due anni sia The big bang theory (che a settembre inizierà con la quinta stagione) che How I met your mother (settima), mentre torneranno rispettivamente con la sesta e nona stagione Rules of engagement (in un’inedita e poco promettente collocazione al sabato sera) e Due uomini e mezzo. Grandi cambiamenti in vista per quest’ultima, che non avrà più al timone Charlie Sheen (cacciato dopo gli scandali con la droga e gli insulti continuati al creatore Chuck Lorre), il quale sarà sostituito da Ashton Kutcher, al ritorno in una comedy televisiva diversi anni dopo la conclusione di That 70’s show.

CANCELLATI. Certo, il fatto che la CBS sia la rete più in salute non le ha evitato di dover cancellare diverse serie presentate agli Upfront 2010, nonostante la media di ascolto molto più alta rispetto a quella degli altri network. La cancellazione più inattesa è stata forse quella di Criminal Minds: Suspect Behavior con il premio Oscar Forest Whitaker, spinoff rivelatosi non all’altezza della serie madre. Non ha mai sfondato neppure il legal drama The defenders, mentre è durata appena tre episodi la serie Chaos con Freddy Rodriguez. Tra le comedy salutano $#*! my dad says, mai amata dalla critica e poco dal pubblico, e Mad love. Tra le serie con più di un anno sulle spalle, infine, Medium chiude dopo sette stagioni, destino non certo inatteso visto il crollo di ascolti registrato nell’ultima stagione.

DEBUTTI. I fan di JJ Abrams potranno davvero gongolare nel 2011/2012. Oltre ad Alcatraz, presentato agli Upfront Fox, quest’anno il creatore di Alias, Lost e Fringe produce anche Person of interest (sceneggiato da Jonathan Nolan, fratello del più famoso Christopher Nolan), e anche qui si porta dietro un attore del celebre serial ABC. Si tratta di Michael Emerson (Ben Linus in Lost), qui nei panni di un milionario esperto di computer che ingaggia un ex agente della CIA creduto morto (James Caviezel, il Gesù de La Passione di Cristo). Insieme i due collaboreranno, al di sopra della legge, per ripulire New York dai criminali più pericolosi. Altro poliziesco è Unforgettable, nel quale un’ex detective interpretata da Poppy Montgomery (già tra i protagonisti di Senza Traccia) soffre di una particolare sindrome, che le consente di ricordare sempre tutto quanto nel minimo dettaglio, dote che si rivela utile per risolvere i crimini. L’unica cosa che non ricorda, purtroppo, è la misteriosa morte della sorella avvenuta anni prima. Nel cast anche Dylan Walsh (Nip/Tuck).

Ennesima variazione sul tema è The 2-2, serie prodotta da Robert De Niro che segue le vicende di sei reclute della polizia di New York, e che partirà solo in midseason. Tutti i protagonisti hanno una storia particolare alle spalle: c’è chi ad esempio una volta era una star della pallavolo (Lelee Sobieski), o chi faceva il giornalista (Adam Goldberg). A gifted man è invece una serie drammatica, nella quale un brillante ed egocentrico chirurgo cambia vita quando l’ex moglie, un tempo medico idealista ma ora defunta, comincia ad apparirgli per illuminarlo e farlo diventare una persona migliore. Nel cast anche Julie Benz (Angel, Dexter, No ordinary family) nei panni della sorella del protagonista.

Solo due per ora le comedy proposte, anche se potrebbe spuntare qualcos’altro per la midseason in caso di cancellazioni premature (si parla di una serie con Rob Schneider il cui pilot, bocciato qualche tempo fa, sarà rigirato). Per ora dovremo accontentarci di 2 Broke Girls e How to be a gentleman, sitcom registrate in studio alla presenza di un pubblico, com’è consuetudine per le comedy CBS. La prima racconta l’amicizia tra due ragazze, una sfacciata e costretta a un doppio lavoro per tirare avanti, l’altra sofisticata e un po’ snob, colpita però dalla crisi economica. Entrambe lavorano come cameriere in una tavola calda ricca di personaggi eccentrici. Anche la seconda vede al centro della storia un’amicizia, stavolta al maschile. Andrew è un raffinato scrittore che si affida a Bert, rozzo e incontenibile titolare di un centro fitness, per riuscire a dare un taglio più moderno e “virile” alla sua rubrica. Dai primi trailer, entrambe non sembrano spiccare certo per freschezza ed originalità, ma potrebbero piacere al pubblico affezionato alle sitcom “vecchia maniera”.