Venezia72: “Tempête” di Samuel Collardey

Una tempesta di verità

Orizzonti 2015
Dom lavora su un peschereccio nel Nord della Francia. Ama il suo lavoro, anche se lo costringe a restare in mare anche per due settimane e lontano dai figli Mailys e Matteo, con cui ha un ottimo rapporto. La sua ex moglie sfrutta proprio queste assenze per chiedere l’affidamento dei figli, costringendo Dom a scegliere tra loro e il lavoro.

Il mare, con il suo irresistibile richiamo, da una parte; i figli, con il loro bagaglio di affetti e problemi, dall’altro: questa la scelta cui si trova di fronte Dom, pescatore dal cuore d’oro. Una scelta all’apparenza semplice, che però scatena una tempesta emotiva e famigliare, con Dom che cerca disperatamente di tenere i figli vicino a sè senza dover rinunciare al suo lavoro, e i figli che lentamente si distaccano da lui, colpevole di non capirne i sentimenti. Dom è travolto , fatica a sbarcare il lunario, non riesce a ottenere aiuto finanziario per comprare una barca su cui lavorare con il figlio, la figlia abortisce e non vuole parlargli perché lui non c’era.
Una vera e propria tempesta, tratteggiata con maestria e delicatezza da Samuel Collardey, che si avvale di attori non professionisti per conferire veridicità alla vicenda, riuscendoci appieno.

La storia colpisce per il suo realismo e per come riesce a trasmettere la naturalezza e la complicata semplicità dei rapporti tra i protagonisti, che vengono ritratti nella loro quotidianità con un tocco delicato, quasi da documentarista, che regala alla storia mille sfaccettature emotive, commuovendo e divertendo allo stesso tempo.

Il protagonista, Dominique Leborne, un vero pescatore, è intenso e vero, e dona al suo personaggio una grande vitalità ed energia. Dovrebbe seriamente considerare la carriera di attore. Matteo e Mailys, veramente figli di Dominique, offrono al film tutta la spontaneità della loro adolescenza, contribuendo a portare sullo schermo una famiglia viva e vitale cui è impossibile non affezionarsi.

Tempête è fin qui una delle più belle sorprese della Mostra, una storia semplice ma commovente, in grado di raccontare con misura e delicatezza temi complessi come la famiglia, la povertà e l’adolescenza.

Titolo originale: Tempête
Nazione: France
Anno: 2015
Genere: Drammatico
Durata: 89’
Regia: Samuel Collardey
Cast: Dominique Leborne, Matteo Leborne, Mailys Leborne
Produzione: Geko Films, France 3 Cinéma
Distribuzione: Bac Films
Data di uscita: Mostra del Cinema 2015