Home Berlinale 2018

Berlinale 2018

Recensioni e foto dai nostri inviati al 68. Festival di Berlino

happy prince

“The Happy Prince” di Rupert Everett

Il Rupert Everett di oggi è un ragazzo ormai sessantenne, assai alto, benché leggermente incurvato, barba grigia e capelli dello stesso colore tagliati a spazzola; non si riconoscerebbe in lui il divo che abbiamo tanto...

“Dovlatov” di Aleksej German jr.

Leningrado. Inverno 1971, dopo le fiammate di libertà degli anni Sessanta l’Unione Sovietica e tutto il blocco del Patto di Varsavia sono ricaduti nell’immobilismo culturale; è il periodo della cosiddetta “stagnazione”, dove il pragmatismo...
video

Berlinale 2018: gli “Orsi” non convincono

BERLINO - Difficilmente, nei vent’anni in cui ho partecipato a vari festival europei, ricordo di aver visto una così compatta, quasi univoca concordanza sul film vincitore. In negativo, però. Ché infatti l’Orso d’oro 2018,...

“Touch Me Not” di Adina Pintilie vince l’Orso d’Oro a Berlino

Il Festival del cinema di Berlino riserva quasi sempre sorprese contro corrente. L'edizione numero 68 della rassegna tedesca ha premiato con il famoso Orso d'oro una pellicola controversa e complicata, che forse andrebbe giudicata...
vincitori festival berlino 2018

Tutti i vincitori del Festival di Berlino 2018

Orso d’oro per il miglior film Touch Me Not di Adina Pintilie Gran premio della Giuria Twarz di Małgorzata Szumowska Orso d’argento per il miglior regista Wes Anderson per L’isola dei cani Orso d’argento per la migliore attrice Ana Brun per...

“The silence of Others” di Almudena Carracedo e Robert Bahar

"Vi immaginate se in Germania si abitasse in via Adolf Hitler o in una via intitolata a persone che hanno fatto parte delle SS?". Così si chiede José Galantes, uno dei testimoni che in...

“Eldorado” di Markus Imhoof

Due anni dopo Fuocoammare, che era valso  a Gianfranco Rosi l'Orso d'Oro alla Berlinale 2016, il tema dei migranti che attraversano il Mediterraneo ritorna con il documentario dal simbolico titolo "Eldorado" del maturo regista...
twarz

“Mug” di Małgorzata Szumowska

Jacek (Mateusz Kościukiewicz) è il bello del paese: la sua faccia è da vero seduttore, incorniciata da lunghi capelli biondi che ondeggiano al vento quando è in sella alla sua motocicletta. Nel suo villaggio,...

“Transit” di Christian Petzold

Basato sull'omonimo racconto in gran parte autobiografico della scrittrice tedesca comunista Anna Seghers (1900 - 1983), il film racconta fatti riferiti alla seconda guerra mondiale, quando le truppe tedesche invadono Parigi e molti oppositori...

“The Interpreter” di Martin Sulik

Ali Ungar è un anziano interprete in pensione, reso chiuso e scontroso anche dalle tristi vicende familiari che ne hanno segnato l’esistenza. I suoi genitori infatti sono stati vittime dell’Olocausto, e alla sua veneranda...

Festival di Berlino 2018