CartaCarbone, quarta edizione del festival letterario di Treviso

Dal 12 al 15 ottobre 2017

Dal 12 al 15 ottobre l’autobiografia e dintorni torna in città con oltre 150 ospiti, 90 eventi, presentazioni, performance, spettacoli, laboratori, tavole rotonde, giochi, mostre, esposizioni.

Tante le novità rispetto alle precedenti edizioni: la collaborazione con i richiedenti asilo, quella con l’Università di Ca’ Foscari e con “Progetto Giovani”, l’alternanza scuola lavoro che entrerà direttamente nella gestione della comunicazione del festival, le visite guidate alla città. Un sogno che continua. Per chi lo organizza, per chi vi partecipa e per un’intera città, Treviso, che in questi anni è riuscita a dimostrare di essere accogliente, ospitale, disponibile, aperta: alle centinaia di autori che si sono avvicendati nelle prime tre edizioni, al “traffico” dei quindicimila visitatori del 2016, ai temi spesso pungenti proposti dal comitato scientifico e dagli ospiti, alla necessità di avere la propria forza in un piccolo esercito di preziosi volontari.

Un sogno che è pronto a tornare, quello di CartaCarbone: la quarta edizione del festival letterario dell’autobiografia e dintorni si terrà da giovedì 12 a domenica 15 ottobre, con due particolari anticipazioni martedì 10 mercoledì 11 ottobre e un frizzante post-festival il 20 ottobre. Patrocinato dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso, dal Comune di Treviso e da Ret@venti, il festival è organizzato dall’associazione culturale Nina Vola, presieduta da Alberto Trentin, e ha la direzione artistica di Bruna Graziani, che è anche fondatrice della manifestazione con Cristina Cason.

Quattro giorni in cui nei luoghi artisticamente, culturalmente ed emozionalmente più belli della città si susseguiranno ininterrottamente 90 eventi fra presentazioni di autori, tavole rotonde, convegni, spettacoli, laboratori, mostre, esposizioni, incontri con le scuole, momenti dedicati ai bambini e alle famiglie.
Il programma completo del festival è consultabile online su www.cartacarbonefestival.it e sulle brochure distribuite in tutta la città.