Wintermärchen

“Wintermärchen” di Jan Bonny

A correre per la Germania nel Concorso Internazionale di quest’anno è Wintermärchen, secondo lungometraggio cinematografico di Jan Bonny che getta uno sguardo crudo sulla...

A Bob Murawski il nuovo premio Campari Passion for Film

La Biennale di Venezia e Campari annunciano che è stato attribuito al montatore statunitense Bob Murawski(The Hurt Locker, Spider-Man, L’armata delle tenebre) il nuovo premio Campari Passion for Film della 75.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia....
chaos

“Chaos” di Sara Fattahi

Ennesimo documentario “impegnato” presentato nella sezione Cineasti del Presente, Chaos è il secondo film full length di Sara Fattahi, che sulle orme del precedente...

“Ceux qui travaillent” di Antoine Russbach

Tra le ultime delle comunque molte opere prime a cui è stato dato spazio in questo 71esimo Locarno Festival, Ceux qui travaillent si configura fin da...

“La huella de Tara” di Georgina Barreiro

I quattro piccoli fratelli che vivono un paesino chiamato Khechuperi, una conca nepalese situata proprio sulla catena della Himalaya, prestano i volti alla conclusione...

“L’ospite” di Duccio Chiarini

Dopo il bagno di folla di martedì sera per Diego Abatantuono, l'inossidabile Sandra Milo e il loro Un nemico che ti vuole bene, questa serà sarà la delegazione di...

Omaggio a David Cronenberg: Leone d’Oro e Master Class

In omaggio a David Cronenberg, Leone d’oro alla carriera della Mostra di Venezia 2018, sarà presentato al Lido M. Butterfly (1993), su indicazione dello...

“Blaze” di Ethan Hawke

Uno dei protagonisti indiscussi di questo 71° Locarno Festival è sicuramente l'attore e regista Ethan Hawke, da ieri impegnato a presentare la bellezza di tre film in...

“Zanani ba gushvarehaye baruti” di Reza Farahmand

La Semaine de la critique locarnese di quest'anno si dimostra quantomeno più varia di quella dell'anno scorso, allargando i suoi orizzonti in termini sia...

“A land imagined” di Yeo Siew Hua

Non sentivamo parlare di lui da un considerevole lasso di tempo, ma, facendoci gradita sorpresa, Yeo Siew Hua ritorna dietro la macchina da presa...

In evidenza