Il nono lungometraggio di Matteo Garrone vede il regista italiano tornare alle sue radici con un lungometraggio che richiama alla mente Gomorra, vincitore del Gran Premio della Giuria di Cannes nel 2008. Il film è incentrato sulla storia di Marcello (Marcello Fonte), che gestisce un piccolo negozio di toelettatura per cani in un quartiere periferico alle porte di Napoli.

“Dogman” di Matteo Garrone

Marcello, per fare fronte alle spese della famiglia e mantenere una figlia con la passione delle immersioni, ha un piccolo traffico in stupefacenti. La situazione degenera quando però entra in scena Simone (Edoardo Pesce), che è pronto a sfruttare a proprio vantaggio la natura passiva e la statura minuta di Marcello.

“Dogman” di Matteo Garrone

L’incrollabile gentilezza di Marcello nei confronti degli animali (in una scena il protagonista torna sul luogo di un furto per salvare un chihuahua, che uno dei rapinatori ha lasciato in fin di vita in un congelatore), lo rende un personaggio immediatamente accattivante e in grado di generare una reale empatia con il publico. Sebbene questo possa essere considerato uno stratagemma cinematografico di Garrone, il film trae in realtà grosso beneficio dai momenti più leggeri, dove Marcello viene mostrato mentre lava, pettina e, in generale, fa confusione con vari cagnolini che gli sono affidati.

“Dogman” di Matteo Garrone

Dogman può essere definito come una sorta di western urbano, e la cinematografia di Nicolai Brüel aggiunge certamente uno strato di oscurità alle riprese. Eppure, mentre il film è abbastanza convincente come un ritratto non sentimentale del degrado sociale nel sud Italia, è privo della muscolosità e della scia viscerale dei precedenti lavori di Garrone.

Sicuramente Garrone sa come costruire film allegorici di ottimo livello, ma dopo Reality e Tale of Tales, che hanno debuttato a Cannes rispettivamente nel 2012 e nel 2015, ci si attendeva qualcosa in più da uno dei registi italiani contemporanei più apprezzati all’estero.

Titolo originale: Dogman
Nazione: Italia
Anno: 2018
Genere: Drammatico
Durata: 102′
Regia: Matteo Garrone
Cast: Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Nunzia Schiano, Adamo Dionisi, Francesco Acquaroli, Alida Calabria, Gianluca Gobbi
Produzione: Archimede, Le Pacte, Rai Cinema
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: 17 Maggio 2018 (cinema)