“Il Giustiziere della Notte” di Eli Roth

Era proprio necessario 42 anni dopo l’uscita del primo e storico capitolo della serie diretta da Michael Winner (1974), fare un remake de Il giustiziere della notte?

NO!

Eppure eccoci qui ad assistere inermi alla snaturalizzazione di una storia resa cult dall’iconica interpretazione del mitico Charles Bronson.
Scritto da Joe Carnahan, basato sul romanzo di Brian Garfield e diretto da Eli Roth è un film rivisitato per essere adattato a Bruce Willis, qui inspiegabilmente privo di carisma.


Paul Kersey (Willis) è un dottore (e non più architetto) del pronto soccorso di Chicago (non più NY); quando la moglie e la figlia sono coinvolte in una rapina in casa loro, che ha esiti drammaticissimi, Kersey indossa una felpa con cappuccio, recupera un’arma da un paziente arrivato in fin da vita in ospedale e inizia a farsi giustizia da solo. Comincia ad aggredire per strada criminali che fanno i prepotenti, per poi attrezzarsi meglio e mettersi sulle tracce di chi ha distrutto la sua famiglia.
Non c’è più obiezione di coscienza, non ci sono eroi, non c’è una parvenza di giustificazione. C’è un uomo che impugna un’arma e si fa giustizia da solo, circondato da poliziotti stanchi e a dieta che corrono da una scena del crimine all’altra. Non c’è nulla di cui discutere, è un filmetto banale e delirante.

 

Titolo originale: Death Wish
Nazione: U.S.A.
Anno: 2018
Genere: Azione
Durata: 107′
Regia: Eli Roth
Cast: Bruce Willis, Elisabeth Shue, Vincent D’Onofrio, Dean Norris, Jack Kesy, Len Cariou, Kirby Bliss Blanton, Mike Epps, Beau Knapp, Kimberly Elise
Produzione: Cave 76, Metro-Goldwyn-Mayer, Paramount Pictures
Distribuzione: Eagle Pictures
Data di uscita: 08 Marzo 2018 (cinema)