C’è tempo fino a lunedì 8 gennaio per diventare uno dei nuovi componenti della JM Jazz Word Orchestra. Di che cosa si tratta? Dell’orchestra jazz giovanile internazionale pensata da Jeunesse Musicales International di Bruxelles, e sostenuta dal Creative Europe Programme dell’Unione Europea. La formazione è composta da 18 giovani musicisti jazz professionisti selezionati attraverso audizioni pubbliche, provenienti da 13 nazioni diverse e da tutti i continenti, ed ora è pronta a ingrandire l’organico: chi passerà la selezione, infatti, parteciperà a sessioni formative, workshop e infine ad un tour come membro della JM Jazz Orchestra.

Riconfermato alla guida dell’orchestra anche per il 2018, il trombonista, compositore, arrangiatore e insegnante statunitense – costaricano Luis Bonilla continuerà il suo ruolo di direttore artistico della big band.

Cuore geografico dell’edizione 2018 sarà l’Europa sud-orientale; ospitata da JM Macedonia, la nuova sessione inizierà con un concerto a Ohrid, Macedonia: il primo di un tour che condurrà l’orchestra attraverso i Balcani e che si concluderà a Groznjan, in Croazia.

Le domande per le audizioni scadono l’8 gennaio; le selezioni sono destinate a musicisti tra i 18 e i 26 anni che abbiano già dimostrato la loro abilità musicale (è necessaria, infatti, una referenza di un insegnante o un professionista). Le audizioni sono aperte solo per suonatori di sassofono, trombone, tromba, corno, tuba, chitarra, basso, percussioni, batteria, pianoforte e voci.

Tutte le istruzioni per presentare la domanda si trovano nel sito https://www.jmjazzworld.com/apply ; dove si leggono, tra l’altro, un paio di allettanti motivazioni per aderire: “Il JMJWO è un’occasione unica per suonare con musicisti jazz di tutto il mondo e per imparare da alcuni tra i jazzisti più esperti della scena mondiale che dirigono e suonano a fianco dell’orchestra (…) l’orchestra offre anche un’esperienza di apprendimento interculturale inestimabile e un assaggio di vita come musicista itinerante a livello internazionale”.