E finalmente la Warner riesce a segnare un punto a suo favore con questa nuova avventura dei supereroi della DC Comics. Justice League è quello che deve essere: un giocattolo divertente, disimpegnato e frammassone.
Certo, parlando in generale, gli Studios stanno investendo senza badare a spese in queste saghe fumettistiche dove alieni invadono ripetutamente la terra e i supereroi di turno la salvano. Non sappiamo quanto questo potrà durare. La sensazione che stiano tirando un po’ troppo la corda si sta facendo sempre più forte, anche perché le dinamiche ricorrenti sono quasi sempre le stesse; e di blockbuster in blockbuster sembra non voler vedere, non diciamo una fine, ma un’innovazione.

Breve riflessione che non vuole togliere nulla a questo divertente film che aspettavamo da tempo. Justice Legue finalmente getta un raggio di luce su una serie piuttosto nebulosa di lungometraggi che non sono mai riusciti a eguagliare in drammaticità e risate i loro “acerrimi” nemici della Marvel.
Justice League e i suoi tanti sceneggiatori si sono ispirati ai loro rivali; non sosteniamo che abbiano fatto la differenza, ma hanno imparato ad armeggiare con alcuni elementi fondamentali: ironia, vivacità e sornione spirito di squadra.
Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia.

Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti – Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash – potrebbe essere già troppo tardi per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche. Perché insieme sono fortissimi, ma la minaccia che sta per distruggere la terra ha una forza devastatrice. La mancanza dell’eroe positivo che era Superman, morto nell’episodio precedente. si fa sentire come non mai.

E Bruce Wayne è disposto a rischiare tutto per trovare una soluzione… perché “il mondo ha bisogno di Superman!”
Prova riuscita per tutti, soprattutto per i nuovi arrivati: Aquaman, Cyborg e Flash (in cui non si può notare una somiglianza caratteriale con il candore entusiasta e impacciato dello Spiderman di Tom Holland).

Justice League è animato da una scintilla di frenesia e da una regia (Snyder fino alla primavera poi sostituito, a causa di un tragico lutto nella sua famiglia, da Joss Whedon che contribuito a circa a un 20% del film) mai confusionaria, che sa bilanciare effetti speciali, tenebrosità e goliardia.

Barry Allen/Flash “Qual è il tuo superpotere?”
Bruce Wayne/Batman “Sono ricco!”

 

Titolo originale: The Justice League Part One
Nazione: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Azione, Fantastico
Durata: 121′
Regia: Zack Snyder
Cast: Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Amber Heard, Jason Momoa, Diane Lane, Connie Nielsen, Gal Gadot, Willem Dafoe, Jesse Eisenberg, Billy Crudup, Jeremy Irons, J.K. Simmons, Kiersey Clemons, Ray Fisher, Ezra Miller
Produzione: DC Entertainment, Warner Bros.
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia
Data di uscita: 16 Novembre 2017 (cinema)