Kabir Bedi al River to River Florence Indian Film Festival 2016

A Firenze un ponte tra Italia e India

Cristina Giachi, Kabir Bedi e Selvaggia Velo - Foto © Alessandro Becattini

Il River to River Florence Indian Film Festival alla sua XVI edizione si è svolto dal 3 all’8 dicembre presso il Cinema La Compagnia, rinnovato e divenuto la nuova Casa del Cinema della Toscana, sotto l’egida della Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana e con il patrocinio dell’Ambasciata dell’India.

La Direttrice del Festival, Selvaggia Velo, ha selezionato i lungometraggi, i documentari e i cortometraggi della più recente produzione indiana. Inoltre è stato proposto anche uno sguardo al nuovo fenomeno, molto seguito in India: le webseries.

A rendere questa edizione ancora più esclusiva è stato il suo ospite speciale: in occasione dei quarant’anni del Sandokan di Sergio Sollima, River to River ha deciso di omaggiare Kabir Bedi che rappresenta alla perfezione il ponte tra India e Italia. Sono state proiettate le sei puntate dello sceneggiato, oltre al suo ultimo lavoro cinematografico, il kolossal Mohenjo Daro.

Nella serata inaugurale la vice sindaco Giachi ha consegnato a Kabir Bedi “Le chiavi della città”, riconoscimento riservato a personaggi famosi legati in qualche modo alla città di Firenze.

Il festival è stato aperto dal film Kapoor & sons alla presenza dell’attore Rajat Kapoor, mentre il film di chiusura è stato Parched presenziato dall’attrice Radhika Apte.

Il festival avrà un seguito con il suo best of al Cinema Spazio Oberdan di Milano, dal 3 al 5 febbraio 2017.