Un nutrito programma è riservato al pubblico che assisterà alla X edizione de Lo schermo dell’arte Film Festival, in programma a Firenze dal 15 al 19 novembre 2017. L’appuntamento riunirà per 5 giorni a Firenze la comunità di artisti, registi, curatori, produttori e direttori di istituzioni che lavorano nel campo delle moving images con oltre 70 ospiti internazionali.

Sono 26 le pellicole d’artista e documentari attesi, con molte anteprime italiane e 3 mondiali, oltre ad una mostra curata da Leonardo Bigazzi con le opere di oltre 20 artisti, due progetti di formazione e cinque premi.

Il filo conduttore di molti dei lavori selezionati è la riflessione sull’utilità sociale dell’arte e su temi di attualità visti con l’occhio critico di un regista: libertà di espressione, emigrazione, politica e rapporto arte-uomo-natura.

Tra gli ospiti del Festival, Shirin Neshat che presenterà il suo ultimo film Looking for Oum Kulthum, il produttore Ahmad Kiarostami, figlio del regista Abbas, l’artista Rä Di Martino e l’attore Corrado Sassi che introdurranno Controfigura con Filippo Timi e Valeria Golino, James Krump con la prima del film dedicato al fashion illustrator Antonio Lopez, Rosalind Nashashibi con l’anteprima del suo Vivian’s Garden, Roee Rosen con il suo ultimo video The Dust Channel e Adrian Paci che porterà Interregnum, il regista Heinz Peter Schwerfel con le prime mondiali dei film dedicati a Philippe Parreno e Adrian Villar Rojas, il coreografo Virgilio Sieni con la prima assoluta del suo ultimo cortometraggio Il giardino delle erbacce.

VISIO European Programme on Artists’ Moving Images, giunto alla VI edizione e curato da Leonardo Bigazzi ospiterà 12 artisti under 35 che lavorano con le immagini in movimento, selezionati in collaborazione con alcune delle più importanti accademie, scuole d’arte e residenze per artisti europee, tra cui HIAP – Helsinki International Artist Programme, Palais de Tokyo (Parigi), Royal College of Art (Londra). Avranno la possibilità di confrontarsi tra loro e con curatori, critici e direttori di importanti realtà museali del panorama internazionale, presentare il loro lavoro di fronte al pubblico e partecipare al VISIO Young Talent Acquisition Prize, riconoscimento ideato per favorire il collezionismo di video installazioni, film e video d’artista, attraverso l’acquisizione di un’opera da parte della Seven Gravity Collection, collezione privata italiana interamente dedicata alle opere video di artisti contemporanei.

Lo Schermo dell’arte Film Festival, dal 14 al 18 novembre con il suo ultimo progetto, Moving Archive, porterà una selezione dei suoi film d’archivio, tra cui documentari dedicati a Damien Hirst, Maurizio Cattelan, William Kentridge, in 9 biblioteche e istituzioni dei comuni della Città metropolitana di Firenze.

Lo schermo dell’arte Film Festival X edizione
diretto da Silvia Lucchesi
Firenze
15 – 19 novembre 2017

Prevendite
on line da mercoledì 8 novembre per la durata della manifestazione
facebook: Lo schermo dell’arte