I migliori concerti in Veneto dal 01 al 15 marzo 2017

Classica, sinfonica, lirica, da camera

Mentre al Teatro La Fenice si susseguono le recite della Bohème diretta da Stefano Ranzani per la regia di Francesco Micheli, dal palco del Teatro Malibran Marco Angius presenta al pubblico le Variazioni op. 27 di Camillo Togni, recentemente ritrovate e dedicate ad Arturo Benedetti Michelangeli, la Prima Sinfonia di Schumann e Random Forest, nuova commissione nell’ambito del progetto «Nuova musica alla Fenice», di Carmine-Emanuele Cella. Il cartellone di Musikàmera procede con il Quartet Gerhard alle Sale Apollinee su lavori di Mozart e Smetana, intervallati dalla Lyrische Suite di Berg. Mentre i migliori allievi del Conservatorio di Venezia si preparano a condividere il palco con l’Orchestra della Fenice, continuano gli appuntamenti con le Sonate pianistiche di Beethoven eseguite a staffetta da studenti e Maestri, tra i quali figurano Francesco Bencinvenga, Massimo Somenzi e Igor Cognolato.

In questa prima parte di marzo, inoltre, Venezia espone le proprie sonorità alle contaminazioni jazz dell’organetto con il violoncello del Didier Laloy duo, del Tingvall Trio, entrambi al Teatro La Fenice, e alle improvvisazioni dal sapore cameristico del pianoforte di Sylvie Courvoisier accanto al violino di Mark Feldman presso il Palazzo Trevisan degli Ulivi.

Alcune elaborazioni d’autore del grande repertorio del Novecento figurano nel biglietto da visita del Settimino dal Musikverein di Vienna che al Teatro Toniolo di Mestre precede il concerto di Beatrice Rana e le sue Variazioni Golberg di Bach, recentemente registrate su disco. Alla musica di Bach si unisce anche la dedica di Frank Peter Zimmermann al Teatro Comunale di Vicenza, nella doppia veste di solista e direttore dell’Accademia d’archi di Bolzano, che prosegue la sua programmazione con La Traviata di Verdi proiettata in diretta dal Metropolitan Opera House di New York.

Una serata all’insegna della sensibilizzare e dell’informare sull’autismo si esprime attraverso l’esecuzione dello Stabat Mater di Haydn a Padova, mentre Gary Hoffman dirige l’Orchestra di Padova e del Veneto in un concerto che spazia dalla musica di Ligeti a quella di Mozart, passando per Schumann e Tchaikovskij in compagnia del violoncellista Daniel Huppert. Ai più piccoli, invece, è dedicato un allestimento delle Quattro stagioni di Vivaldi.

Un concerto sulle più celebri Overture di Tchaikovskij e Verdi impegna infine Andrea Battistoni al Teatro Filarmonico di Verona mentre il Trio Metamorphosi approfondisce i capolavori cameristici di Schumann al Teatro Comunale di Pordenone.

TEATRO LA FENICE:

01 – 02 – 04 – 05 – 08 – 09 – 10 – 11/03

TEATRO TONIOLO:

03 – 14/03

ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO:

06 – 09 – 11/03

TEATRO COMUNALE DI VICENZA:

13 – 14/03

TEATRO FILARMONICO DI VERONA:

03 – 04/03

TEATRO COMUNALE DI PORDENONE:

09/03