I migliori concerti in Veneto dal 15 al 28 febbraio 2017

Classica, sinfonica, lirica, da camera

Composta come saggio finale del corso di composizione, Gina di Francesco Cilea si inserisce  oggi a pieno titolo nella programmazione del Teatro La Fenice per la direzione di Francesco Lanzillotta. L’allestimento, curato dalla Scuola di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Venezia per il progetto Atelier della Fenice al Malibran, si intreccia alla visione registica che Francesco Micheli ha di Bohème, opera di repertorio diretta da Stefano Ranzani. Un approfondimento sulle possibilità di far rivivere i classici del balletto da parte dei coreografi contemporanei e l’esecuzione del Requiem di Mozart nella versione per pianoforte a quattro mani e coro di Carl Czerny, completano il quadro.

Se alle Sale Apollinee il Trio di Parma propone il secondo incontro con la musica di Beethoven, per gli Amici della musica di Padova risuonano alcune pagine del repertorio per clarinetto e pianoforte, nell’esecuzione di Giona Pasquetto e Kristofer Goni, per pianoforte solo nel recital di Federica Bortoluzzi alla Sala dei Giganti, oltre alla musica da camera di Brahms eseguita dal Quartetto Auryn all’Auditorium Pollini di Padova.

Roland Böer e Daniele Pollini animano i due appuntamenti con l’Orchestra di Padova e del Veneto: tra i tanti capolavori presentati, spicca il Secondo Concerto per pianoforte e orchestra di Liszt affrontato dal solista Alessandro Taverna.

Mentre Arie e Duetti di Rossini portano l’orchestra padovana a Treviso, in compagnia del soprano Jessica Pratt e del tenore Antonio Siragusa, il Teatro Comunale della città, oltre ad ospitare le coreografie dell’MM Contemporary Dance Company sulla Sagra della primavera di Stravinskij e il Bolero di Ravel, si prepara ad accogliere una star del pianoforte come Mitsuko Uchida nella doppia veste di solista e direttore a capo della Mahler Chamber Orchestra.

Con il Primo Concerto per pianoforte di Chopin, Chloe Mun – primo premio al Busoni nel 2015 – si esibisce al Teatro Comunale di Vicenza diretta da Dietrich Paredes – già direttore musicale dell’Orchestra Giovanile di Caracas – prima di procedere con la Terza Sinfonia di Schumann. Per la musica da camera, il tenore Matthias Goerne trova supporto nel pianoforte di Alexander Schmalcz nel percorrere le atmosfere di Die schöne Müllerin di Schubert.

Instancabile protagonista delle scene musicali, Mario Brunello arriva al Teatro Filarmonico di Verona con il Concerto per violoncello e orchestra di Gaspar Cassadó, strutturato sui temi della Sonata Arpeggione di Schubert. Infine con un allestimento della Fondazione Arena di Verona, Fabrizio Maria Carminati dirige I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini per la regia di Arnaud Bernard.

TEATRO LA FENICE

15 – 16 – 17 – 18 – 19 – 20 – 21 – 22 – 23 – 24 – 25 – 26 – 28/02

AMICI DELLA MUSICA DI PADOVA

19 – 20 – 26/02

ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO

16 – 19 – 23/02

TEATRO COMUNALE DI TREVISO

18 – 21/02

TEATRO COMUNALE DI VICENZA

19 – 22/02

TEATRO FILARMONICO DI VERONA

15 – 19 – 21 – 23 – 24 – 25 – 26/02