Myung-Whun Chung dirige il Concerto di Capodanno al Teatro La Fenice


Dopo aver aperto la stagione lirica con Un ballo in maschera di Verdi, preceduto dall’esecuzione della Quinta Sinfonia di Mahler, Myung-Whun Chung torna al Teatro La Fenice per dirigere la quindicesima edizione del Concerto di Capodanno. Un evento che si presta a rinnovare ancora una volta l’intesa tra il maestro coreano e il teatro più bello del mondo, almeno ad ascoltare le esaltanti parole del neo Sovrintendente Fortunato Ortombina, e per festeggiare una serie di successi insieme al pubblico che più volte lo ha incoronato sul palco della Fenice.

Ad amplificare le cinque serate proposte dal Teatro veneziano, la seconda parte del concerto sarà trasmessa in diretta nazionale su Rai1 lunedì 1 gennaio dalle ore 12.20, in differita su Rai5 a partire dalle 18.20, mentre si rinnova la diffusione in mondovisione che quest’anno raggiunge altre importanti emittenti dell’Europa dell’Est, Corea e Giappone. Al Maestro Chung si uniscono il soprano Maria Agresta e il tenore Michael Fabiano, due voci già note alla Fenice e riconosciute in tutto il mondo, in una carrellata di arie, passi corali ed Ouverture dal repertorio operistico più amato.

Sarà possibile ascoltare la versione integrale del concerto, che prevede anche l’esecuzione della Sinfonia n. 9 Dal nuovo mondo di Dvořák, la sera del 1 gennaio dalle 20.30 su Rai Radio3 e sabato 10 febbraio su Rai5 alle ore 8.15 e alle 18.45 per ricordare la città lagunare anche in occasione del Carnevale.

Oltre ad aprire le porte del Teatro al mondo, Il Concerto di Capodanno intende valorizzare gli angoli più intimi della sua città grazie all’incontro della musica alla danza del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, insieme ad Eleonora Abbagnato e Benjamin Pech impegnati nelle sale e cortili di alcuni palazzi storici come Ca’ d’Oro, Ca’ Giustinian e Ca’ Rezzonico.

All’annuncio del sold-out dei cinque appuntamenti in Teatro, non resta dunque che sintonizzarsi da casa in attesa di rinnovare l’augurio di un Felice Anno Nuovo sulle note del Va’ pensiero e del Libiam ne’ lieti calici dal Nabucco e dalla Traviata di Giuseppe Verdi.

PROGRAMMA

prima parte
Antonín Dvořák ⎮ Sinfonia n. 9 in mi minore, Op. 95 Dal nuovo mondo
seconda parte
Georges Bizet ⎮ Carmen: Prélude
Giuseppe Verdi ⎮ La traviata: «Di Madride noi siam mattadori»
Jacques Offenbach ⎮ Les Contes d’Hoffmann: Barcarolle
Giuseppe Verdi ⎮ Rigoletto: «Questa o quella per me pari sono»
Giacomo Puccini ⎮ Gianni Schicchi: «O mio babbino caro»
Amilcare Ponchielli ⎮ La Gioconda: Can-can dalla Danza delle ore
Gioachino Rossini ⎮ L’italiana in Algeri: Sinfonia
Giacomo Puccini ⎮ Turandot: «Nessun dorma»
Giuseppe Verdi ⎮ Otello: Ballabili Canzone greca, Danza, La muranese, Canto guerriero
Giacomo Puccini ⎮ Madama Butterfly: «Un bel dì vedremo»
Giuseppe Verdi ⎮ Nabucco: «Va’ pensiero sull’ali dorate» ⎮ La traviata: «Libiam ne’ lieti calici»

Soprano: Maria Agresta (28,30,31 – 1/1/2018)
Serena Farnocchia (29)
Tenore: Michael Fabiano
Orchestra e Coro del Teatro La Fenice
Direttore: Myung-Whun Chung
Maestro del Coro: Claudio Marino Moretti