Il 25 febbraio 2018 si accende Zelig TV, una nuova sfida imprenditoriale creativa e multipiattaforma voluta da Bananas Media Company in collaborazione con Smemoranda.

Un canale televisivo (canale 243 DTT), un centro di produzione e a seguire una web TV compongono, sinergicamente e virtuosamente, il progetto Zelig TV che nasce come naturale e sfidante proseguimento delle storie decennali di due imprese culturali “tutte italiane”.

Due storie, quella di Bananas Media Company e Smemoranda, che da oltre 40 anni contribuiscono in maniera importante ad arricchire, innovare, spesso rivoluzionare il modo di fare spettacolo, intrattenimento televisivo e informazione.

Il piccolo palco di Zelig Cabaret, grazie alla creatività e la lungimirante attività di scouting di Gino e Michele e Giancarlo Bozzo, ha visto in 30 anni il debutto, le prove, gli incontri straordinari di artisti destinati a fare la storia comica dello spettacolo teatrale, televisivo e cinematografico italiano – come Paolo Rossi, Antonio Albanese, Gabriele Salvatores, Claudio Bisio, Silvio Orlando, Gene Gnocchi, Luciana Littizzetto, Elio e le Storie Tese, Aldo Giovanni e Giacomo, Checco Zalone. Smemoranda, sotto la direzione di Nico Colonna e degli stessi Gino e Michele, ha parlato e continua a parlare a intere generazioni di studenti raccontando il “mondo” attraverso contributi eccellenti, dallo spettacolo alla cultura, dalla solidarietà allo sport, come Alda Merini, Federico Fellini, Lorenzo Jovanotti, Dario Fo, Roberto Saviano, Don Gallo, Alessandro Del Piero, Gino Strada, Luciano Ligabue.

“La forte identità che ha sempre contraddistinto il lavoro creativo e produttivo di Zelig e Smemoranda la vogliamo portare, e far ritrovare al nostro pubblico, anche in Zelig TV, un canale televisivo e web che ci piace definire semi generalista – dichiara Giancarlo Bozzo, Direttore Artistico di Zelig TV – Il nostro grande sforzo sarà infatti quello di riuscire ad affrontare e presentare in palinsesto tutti gli argomenti e i generi. Quindi parleremo di sport e cucina, di auto e sessualità, avremo spettacoli comici e talk-show, quiz e approfondimenti su temi importanti per la nostra società civile. E saremo aperti alle proposte che arrivano dalla rete, dalle associazioni culturali, dalle persone che per più di 30 anni sono state al nostro fianco professionalmente e umanamente”.

Se l’intrattenimento e il comedy sono presidio quasi esclusivo del “mondo Zelig”, l’informazione intesa come racconto, originale e spesso in controtendenza, di cosa accade intorno a noi e nel mondo, vede Smemoranda in prima fila tra i giovani da ormai 40 anni, e per Zelig TV passerà la parola anche alle associazioni e realtà cooperative che operano come volontari, ONG e non profit nei territori del sociale. Saranno loro a offrire reportage e approfondimenti per un racconto originale e diretto degli avvenimenti. I primi ad aderire al progetto sono Emergency, Diversity e Radioimmaginaria.

“La sfida più affascinante sarà lavorare in stretta sinergia con tutte quelle realtà che da sempre offrono un altro punto di vista sulle cose, meno omologato e spesso attento ad argomenti scomodi e controcorrente – dichiara Nico Colonna, Presidente di Gut Smemoranda – Un approccio che Smemoranda ha nel suo DNA, e che grazie a Zelig TV parlerà un linguaggio, quello audiovisivo, sempre più preponderante nella nostra “dieta mediale”. Smemoranda in un certo senso è il “cuore sociale” del canale: darà il suo contributo al palinsesto con programmi di approfondimento dedicati ai valori di cui si è fatta portavoce fin dalla prima ora. Ecologia, diritti civili, libertà di pensiero, solidarietà, cultura: sono questi i temi che da sempre il mondo Smemo racconta e diffonde tra i ragazzi, e non solo. Per farlo ancora meglio coinvolgerà in quest’avventura alcune realtà legate al mondo non profit, come la ONG fondata da Gino Strada Emergency – amica di vecchia data di Smemoranda – e l’associazione Diversity ideata da Francesca Vecchioni, nata per contrastare i pregiudizi e discriminazioni verso tutte le diversità. Non mancherà una finestra aperta sul mondo dei ragazzi, grazie alla continua contaminazione tra carta e web che caratterizza il diario, e a una collaborazione con Radioimmaginaria, il primo network gestito e diretto da adolescenti in Europa. Insomma, come sempre, Smemoranda avrà tante belle storie da raccontare”.

Completa l’offerta di Zelig TV il prodotto cinema, inteso come altro sguardo sul mondo, espressivo, intenso, a volte dirompente, con una selezione di titoli, dal classico al contemporaneo, di volta in volta scelti da amici e testimonial del mondo Zelig e Smemoranda, che ne cureranno un’inedita introduzione. Film ma anche serie TV e incursioni “dentro” le rassegne e i festival cinematografici più importanti, italiani e internazionali, con dirette, interviste e racconti in prima fila.

“È bello emozionarsi ancora dopo tanti anni di professionismo – dichiarano Gino e Michele – E questo succede perché finalmente siamo riusciti a contaminare in maniera definitiva due gruppi di lavoro e di amici che ci hanno accompagnato per una vita, o quasi. Inoltre – continuano Gino e Michele – Zelig TV ci riporta indietro ai tempi della nascita del cabaret Zelig luogo dove abbiamo costruito grandi trasmissioni televisive, e l’abbiamo fatto proprio perché non ci pensavamo troppo! Questa piccola grande televisione potrebbe avere delle caratteristiche molto simili a quel locale di trent’anni fa. Un luogo dove far crescere delle idee di spettacolo e degli artisti in grado poi di navigare anche altri mari. Se la cosa accadrà – concludono Gino e Michele – sarà un’altra delle tante invenzioni che questi due gruppi, quello del mondo Zelig e quello del mondo Smemoranda, hanno saputo costruire con successo. E comunque sarà un bel modo per continuare una storia che per noi e Smemoranda va avanti da quarant’anni e per Zelig da trenta. Sono tanti ma mai abbastanza…”