Da Obiettivo Tropici la prima edizione di “Classe on tour”

Un progetto artistico di docu-entertainment che sostiene il talento e la crescita artistica

Obiettivo Tropici lancia la prima edizione di “Classe on tour”, un progetto artistico di docu-entertainment che sostiene il talento e la crescita artistica, nato tra compagni di classe durante i loro percorsi di studi.

La classe scelta per questa edizione è composta da otto attori e un video maker, la compagnia si chiama Binario 16 e sono prossimi al diploma della Scuola Nazionale di Cinema Indipendente di Firenze. Per parecchi mesi durante i loro studi si sono dati appuntamento al Binario 16 della Stazione di Firenze prima di entrare in classe. Oggi decidono di fermare il tempo e prima di prendere ciascuno la propria strada vogliono vivere questa esperienza live che li porterà ogni sera davanti a un pubblico diverso, un tour itinerante prodotto da Obiettivo Tropici che li vedrà impegnati dal 4 al 30 luglio.

Il loro spettacolo si chiama Uno uno Prima, che in termini tecnici rappresenta il primo ciak. Ad accogliere i giovani attori saranno i palcoscenici delle strutture Blu Hotels del Salento, che nel programma BFun offrono ai loro ospiti un intrattenimento sempre nuovo, con artisti ed eventi speciali. Un calendario che raccoglie sotto i cieli stellati del Salento, e nelle tre strutture che ospiteranno il tour, circa 2000 spettatori ogni sera.

I giovani artisti viaggiatori, tra uno spettacolo e l’altro, esploreranno il Salento grazie anche alla concessione del marchio Salento D’amare, un prestigioso biglietto da visita per vivere al meglio questa esperienza on the road. Tutto il percorso dei giovani attori sarà documentato per essere diffuso e quindi condiviso sui maggiori canali social, il pubblico virtuale seguirà tutte le fasi del progetto, interagendo con i contenuti web prodotti duranti i diversi momenti del viaggio.

La giovane compagnia durante questo viaggio estivo dovrà farsi amare e sostenere da tutti per arrivare al debutto su un grande palcoscenico milanese. Grazie, infatti, a Ululè, piattaforma di reward-based-crowdfunding, potranno trovare i fondi necessari per produrre il loro primo spettacolo. Non a caso Ululè è la piattaforma più popolare al mondo in termini di raccolta fondi a sostegno di idee e progetti creativi.

Obiettivo Tropici, con le sue quattro sedi di Bari, Roma, Milano e Catania, opera a livello nazionale e internazionale fornendo tutti i servizi legati all’intrattenimento, alla comunicazione e alla messa in scena di spettacoli. Questo è reso possibile da un’ampia “scuderia” di professionisti: attori, cantanti, ballerini, registi, animatori, fotografi, videomaker e dj che negli anni sono stati protagonisti di numerosi eventi, in Italia e all’estero.

FONTEChiara Giacobelli
CONDIVIDI
Articolo precedenteCine@Donna a Riccione 27-30 giugno 2017
Prossimo articoloThe First Shot vince il Premio Miccichè alla Mostra di Pesaro
Chiara Giacobelli è una scrittrice e giornalista nata nel 1983. Si è laureata a pieni voti in Scienze della Comunicazione e poi Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. E' iscritta all'Ordine dei Giornalisti dal 2006 e ha pubblicato undici libri, tra cui il pluri-premiato saggio biografico "Furio Scarpelli. Il cinema viene dopo" realizzato insieme ad Alessio Accardo di Sky Cinema e al critico Federico Govoni. Nel 2016 è uscito il suo romanzo d'esordio "Un disastro chiamato amore" edito da Leggereditore del gruppo Fanucci. Come giornalista collabora anche con il gruppo Cairo Editore (Bell'Italia e In Viaggio), Affari Italiani, Luxgallery, oltre a tenere un blog culturale sull'Huffington Post. Il suo sito è www.chiaragiacobelli.com, oppure potete seguirla tramite Facebook, LinkedIn e Twitter.