Deliziosa trasposizione live-action dei personaggi creati da Beatrix Potter (già interpretata da Renée Zellweger nel film Miss Potter del 2006), Peter Rabbit mette in scena la dolcezza e luminosità delle tavole e delle storie della sua creatrice.
Un coro di allegri uccelli, che sorvola la campagna britannica, è spazzato via dall’inquadratura per far posto a Peter Rabbit, le cui battute ed egocentrismo sono armi a doppio taglio.

Peter (James Corden/Nicola Savino), insieme all’inseparabile combriccola formata dalle sue sorelle e dal cugino Benjamin, con spavalderia si serve, o meglio, ruba nell’abbondante orto di un contadino. Insomma è un po’ il boss della campagna circostante, incubo per un fattore che non vede l’ora di farlo diventare un pasticcio per la cena. Il comportamento di Peter è spesso esagerato, non sempre giusto, ma parte da premesse, da motivazioni solide: i conigli abitavano la zona ben prima degli umani, si servivano di quello che la terra aveva da offrire loro. Quando sono arrivati gli umani hanno iniziato a costruire e mettere cancelli, togliendo loro il sostentamento.
A proteggere Peter c’è la dolce Bea, una ragazza adorabile e amante degli animali (Rose Byrne), anche se sottovaluta il bisogno di attenzione di Peter. Quando il proprietario dell’orto ha un brutto malore, la casa con relativi annessi viene eredita dal londinese Mr. Thomas McGregor (Domhnall Gleeson).

Il nuovo arrivato inizia a predisporre un sistema di sicurezza di ultima generazione per proteggere il suo territorio e come se non bastasse, guardando dal punto di vista di Peter, corteggia la bella vicina di casa. Uno smacco che il gelosone Peter, con la sindrome d’abbandono incombente, non accetta. E così prende il via una guerra senza esclusione di colpi tra Mcgregor e Peter per contendersi l’orto.

Alla fine, l’aria di campagna e i necessari chiarimenti, con tanto di gesti di sincero pentimento, quelli che sanno produrre scuse e abbracci, riescono a riportare l’armonia per poter vivere tutti insieme senza pregiudizi e paure.
Will Gluck dirige e  scrive con Rob Lieber una storia senza eroi, ma piena di personaggi che sanno imparare dai propri errori. Il film si avvale per l’animazione e gli effetti speciali dell’azienda di Nalbandian, la Animal Logic, i cui precedenti crediti includono The LEGO Movie, Happy Feet e tanti altri, per un film che combina l’animazione con l’azione dal vivo.
Peter Rabbit è una storia molto inglese, divertente, adatta a tutta la famiglia. E’ passato quasi un secolo da quando Beatrix Potter pubblicò il suo libro La storia di Peter Rabbit, un classico della letteratura inglese. Will Gluck con una tenerezza classica e un ritmo moderno ha  dato vita ad un mondo brillante.

 

 

 

 

 

Titolo originale: Peter Rabbit
Nazione: Australia, U.S.A., Regno Unito
Anno: 2018
Genere: Commedia
Durata: 93′
Regia: Will Gluck
Cast (voci originali):
James Corden, Fayssal Bazzi, Domhnall Gleeson, Sia, Colin Moody, Sam Neill, Margot Robbie, Elizabeth Debicki, Daisy Ridley, Rose Byrne
Produzione: Columbia Pictures, Olive Bridge Entertainment, Screen Australia, Screen NSW
Distribuzione: Warner Bros Italia
Data di uscita: 22 Marzo 2018 (cinema)