“The Greatest Showman” di Michael Gracey

Ispirato all’immaginario e ai progetti ambiziosi di P.T. Barnum, The Greatest Showan è un musical e un biopic piuttosto approssimativo sulla vita del leggendario showman Phineas T Barnum: l’uomo che nel 19° inventò l’intrattenimento circense che attrae ancora oggi il pubblico. Barnum, un po’ per un suo riscatto sociale, un po’ per far vivere alla moglie e le figlie il sogno promesso, dal nulla crea uno spettacolo ipnotico destinato a diventare un successo mondiale.
Diretto da Michael Gracey – produttore australiano di spot pubblicitari che non ha mai diretto un film in precedenza – con le musiche dei vincitori degli Oscar Benji Pasek e Justin Paul (La La Land), The Greatest Showman celebra la meraviglia e la magia circense attraverso la vita vita del fondatore di quel celebre tendone dove realtà e finzione si fondono per lasciare spazio a un un mondo di entusiasmante illusione.
Gracey ha lavorato molto sul montaggio, sintetico e serrato, ma sono le coreografie energiche forgiate sulle irresistibili melodie che non solo fanno la differenza, ma conducono la storia in avanti. E’ un film meticoloso nella ricerca della brillantezza, nel voler essere un film per famiglie e meravigliare.

Dopo un inizio folgorante, dove il pubblico capisce fin da subito che Hugh Jackman calza a pennello i panni di Phineas T Barnu, imprenditore, sognatore, uomo di famiglia e idealista, Gracey fa un salto indietro e accenna all’infanzia del protagonista quando Phineas Taylor Barnum è solo un ragazzino, che accompagna il padre del sarto nelle case dei suoi facoltosi clienti.

Nella casa piuttosto snob degli Halletts (Frederic Lehne e Kathryn Meisle), Phineas incontra la loro figlia, Charity, una bionda bambina, amore della sua vita. Quando Phineas cresce chiede a Charity (Michelle Williams) di sposarlo. E lei, contravvenendo allo sdegno dei suoi genitori, accetta estasiata. In quell’epoca Barnum guadagnava da vivere in un ufficio di spedizioni di Dickens; ma quando la compagnia va in bancarotta, non vuole accettare il suo destino e per la moglie e le figlie, azzarda e investe in un fatiscente museo dove già immagina spettacoli innovativi. 

 


La moglie e le figlie lo seguono in questa impresa audace di intrattenimento che porta in scena quei “mostri” rinnegati dalla società e li fa diventare delle celebrità.
La donna barbuta, il nano, il gigante irlandese (anche se è russo), i trapezisti afroamericani, l’uomo più pesante del mondo (anche se ha un cuscino sotto la maglia), … “Il pubblico avrà la possibilità di vedere l’umanità dei suoi mostri”. Uno spettacolo stravagante, per molti sfruttatore, ma che ha dato visibilità a personaggi tenuti nascosti dalle famiglie o reietti dalla società. Il pubblico lo acclama, la critica lo distrugge perché vede in lui una frode che vende mistificazione.


Ma l’impresario non si arrende; entra in società con un attore famoso, Phillip Caryle (Zac Efron), di borghesissime origini, che lo segue in questo suo folle progetto. Phillip introduce Phineas nei circoli altolocati della società newyorkese.

La fama del suo spettacolo arriva oltreoceano, tanto che vengono ricevuti della regina Vittoria. Ed è qui che Phineas fa il suo incontro con una celebre cantante d’opera svedese Jenny Lind (Rebecca Ferguson); affascinato – dalla sua voce e dalla sua presenza cristallina, decide di organizzarle una tournée in America. Una scelta economicamente pericolosa, ma Phineas cova ancora il rancore di un’infanzia povera e vuole essere apprezzato da tutti, soprattutto da chi lo guarda ancora come un poveraccio.


E come dice il detto “fa il passo più lungo della gamba”. Il rancore verso una società che lo ha respinto e la brama di essere rispettato a tutti i costi dalla stessa società che lo ha respinto, a partire dai suoceri, gli fa perdere di vista sé stesso e il suo spettacolo.
The Greatest Showman è l’ascesa, la caduta e la risalita di un personaggio incredibile. Ci sono tutti gli ingredienti per piacere al pubblico: attori carismatici, canzoni originali e ballate pop deliziose, una sceneggiatura che crea empatia.

 

Titolo originale: The Greatest Showman
Nazione: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Musical, Drammatico
Durata: 110′
Regia: Michael Gracey
Cast: Hugh Jackman, Michelle Williams, Rebecca Ferguson, Zac Efron, Paul Sparks, Keala Settle, Jacqueline Honulik
Produzione: Chernin Entertainment, TSG Entertainment, Twentieth Century Fox
Distribuzione: 20th Century Fox
Data di uscita: 25 Dicembre 2017 (cinema)