Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre 2017 nella splendida cornice del Roseto Niso Fumagalli della Villa Reale a Monza un evento da veri “Janeites” per omaggiare tutta l’ironia e la modernità di Jane Austen

È una verità universalmente riconosciuta che gli anniversari importanti vadano celebrati con appuntamenti fuori dalle righe. È proprio da questa consapevolezza e dal desiderio di rendere omaggio a una delle scrittrici più amate, ironiche, ammirate, copiate di tutta la storia della letteratura, che è nata l’idea di “Un weekend con Jane Austen”, l’appuntamento organizzato nello splendido contesto del Roseto Niso Fumagalli della Villa Reale di Monza da Liliana Rampello, Elisa Bolchi, Sara Sullam, Raffaella Musicò e Giovanna Canzi, con il sostegno di Chiara De Vizzi Fumagalli.

Nel corso della due giorni dedicata alla scrittrice inglese si alterneranno studiose e scrittrici che su “Zia Jane” hanno ragionato, scritto, dibattuto, sognato, inventato, presentandocela in tutta la sua indiscussa attualità e persino nel suo essersi trasformata, contro ogni previsione, in una vera icona pop. Per un weekend all’insegna di tante ‘chiacchierate letterarie’ a passeggio tra le pagine di Ragione e Sentimento, Orgoglio e Pregiudizio, Mansfield Park, Emma, l’Abbazia di Northanger, Persuasione (e pure tra i racconti meno noti di Jane).

In uno scambio con il pubblico di tutte le età, sono previsti anche un incontro dedicato al rapporto tra classici della letteratura e ragazzi e un laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni. Sempre circondati dai profumi del Roseto Niso Fumagalli, pronto a ricordarci -con odori e colori- le tante varietà di rose che crescevano rigogliose a Chawton, intorno alla celebre dimora della scrittrice: Blush Noisette, Belle Amour, Shailers White Moss, Gloire de France, Portland Rose e persino Rosa Mundi!

Un weekend che saprà senza dubbio conquistare tutti i veri “Janeites”, gli appassionati dell’opera di Jane Austen che si sentono uniti a lei, alla sua vita, ai suoi libri, da un legame profondo. E che, a duecento anni dalla sua morte, ne avvertono ancora, e anzi più che mai, l’incredibile modernità e dirompenza che la porta ad essere fonte di ispirazione per film, romanzi, siti web, fanclub, fumetti, webseries e persino… libri horror!

Un weekend con Jane Austen è organizzato con il sostegno della Jane Austen Society of Italy (JASIT), l’associazione culturale italiana che intende promuovere in Italia la conoscenza e lo studio di Jane Austen, attraverso qualunque attività utile a realizzare tale scopo, nel nome dell’arricchimento culturale personale e condiviso (www.jasit.it).