Elisabetta Cametti si è affacciata alla scrittura nel 2013 con il suo primo libro K – I guardiani della storiaUn thriller avvincente e particolare che ha subito catturato l’attenzione dei lettori, anche oltre confine. Naturale quindi che l’amata protagonista del suo primo lavoro Kathrine Sinclaire tornasse con una nuova avventura, nel 2014 arriva K – Nel mare del tempo.

Ma Elisabetta non si ferma qui. Attratta dalle storie ad alta tensione e dalle personalità complesse, la scrittrice decide di misurarsi con una nuova sfida, esce così Il Regista primo romanzo che ha come protagonista la fotoreporter Veronika Evans e primo capitolo della serie 29. Il numero 29 sarà quindi il filo conduttore che comparirà in modo ricorrente nei suoi romanzi e che non ricoprirà il ruolo di semplice “numero” ma sarà molto ma molto di più.

Elisabetta_Caino_maglia nera (1)

Anche nel nuovo libro di Elisabetta Cametti, Caino, torna il 29 e torna anche Veronika Evans. Da New York si arriva in Italia, a Venezia, dove l’orrore degli omicidi si confonde con la meraviglia dell’arte. L’affascinante mondo dell’arte entra per la prima volta nella Serie e mostra come la passione può trasformare e sconvolgere la mente umana, spingendola oltre ogni limite. Paura, desiderio e conflitti si mescolano in un crescendo di intrecci, attentati e minacce, che incolleranno il lettore ad ogni singola pagina.

Da tempo ospite fissa del programma Mattino 5 per commentare i casi di cronaca, la Cametti si è ispirata, per questo suo ultimo libro, alla realtà.

Attenta ai fatti, agli indizi, alle prove e alle varie scene dei crimini, la scrittrice riesce a restituire, parola dopo parola, la tensione e l’inquietudine che si celano dietro menti pericolose e insospettabili.