Venice Open Stage – Festival Internazionale del Teatro

In Campazzo San Sebastiano dal 1 al 12 luglio

Da quest’anno Venice Open Stage – Festival Internazionale del Teatro delle Università e delle Accademie in programma a Venezia in campazzo San Sebastiano dal 1 al 12 luglio, si arricchisce di una nuova sezione dedicata ai workshop.

Giunto ormai al suo quinto anno il festival ha scelto di dare spazio ai laboratori, sulla scia di una vocazione pedagogica sino ad ora non messa adeguatamente a fuoco. A condurre i laboratori saranno: Michele Monetta, docente di maschera e mimo corporeo all’Accademia nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico di Roma. Lara Russo, danzatrice e coreografa ospite l’anno scorso alla Biennale Danza di Venezia.Matteo Stocco e Matteo Primiterra, videomakers e docenti presso l’Università Iuav di Venezia.

I tre laboratori si pongono come interventi pensati e inseriti in un preciso luogo,dove la maschera della commedia dell’arte, la danza, e il video diventano linguaggi per raccontare Venezia, lo spazio, le voci e i corpi intorno a Campazzo San Sebastiano. Nello specifico Michele Monetta insieme ai partecipanti, ripercorrerà tutte le tecniche della Commedia dell’Arte per gli strumenti di una concreta pratica dell’attore.

La performance finale sarà il risultato di questo laboratorio intensivo basato su elementi di mimo, maschera neutra, maschere dimidiate della Commedia dell’Arte e bautte, coordinazione corporea, iconografia teatrale, scherma teatrale e storica, Danza Rinascimentale e Barocca, elementi di biomeccanica, forme e figure relative a Vecchi, Zanni, Capitani, Innamorati, giochi di reattività, lo studio di forme e figure plastiche e improvvisazione.

Lara Russo partendo dalle tecniche di Contact Improvisation e Body mind centering svilupperà con il gruppo di partecipanti un percorso tra le calli e i campi della città, una riappropriazione dello spazio pubblico secondo criteri stabiliti nel momento stesso dell’improvvisazione.

Matteo Primiterra e Matteo Stocco realizzeranno, invece, un laboratorio per giovani autori e figure che lavorano nel mondo del visivo e sonoro al fine di raccogliere e raccontare le immagini, le storie e le suggestioni di Venice Open Stage – Festival internazionale del teatro delle università e delle accademie. I Laboratori sono aperti a professionisti e amatori. Di seguito i link delle call per la partecipazione con specifiche su orari, luogo, e modalità di iscrizione: Venexiana a cura di Michele Monetta, Origini e Richiami a cura di Lara Russo, Diario di Campo a cura di Matteo Stocco e Matteo Primiterra

Seguiteci su

www.veniceopenstage.org
www.facebook.com/VeniceOpenStage

https://instagram.com/veniceopenstage