Incontro con Oleg Mandic, l’ultimo bambino di Auschwitz, al Teatro Sociale di Cittadella

Al Teatro Sociale di Cittadella rievocata la storia dell’ultimo bambino di Auschwitz per le riprese di un docufilm sull’Olocausto da programmare per ia Giornata della memoria 2020  

Una serata all’insegna del monito ‘Per non dimenticare’ quella svoltasi giovedì 9 maggio alle ore 21:00  al Teatro Sociale di Cittadella (PD). Il piccolo teatro del centro dell’Alta Padovana è diventato lo scenario in cui rievocare, anche grazie alle riprese di un docufilm sull’Olocausto protrattosi per tutto l’arco della giornata, per un incontro testimonianza con Oleg Mandic, l’ultimo bambino di Auschwitz. Sul palco assieme ad Oleg Mandic, che ha raccontato la sua storia circondato dagli oggetti di scena delle riprese cinematografiche svoltesi con l’impiego di 16 telecamere montate su carrelli, cavalletti, proiezioni di visual realizzati appositamente per la produzione.

Durante la serata la toccante testimonianza è stata a più riprese sosesa per dare spazio alle note eseguite al violoncello di Riccardo Pes attraverso un’improvvisazione sulle parole dello stesso Mandic. Coinvolgimento emozionale, messaggi forti, una testimonianza lucida e potente quella di Mandic, all’epoca dodicenne, ultimo bambino a chiudere il cancello dell’orrore. Conservare la memoria per le generazioni future, questo è ciò che ha fatto Oleg Mandic continuando a testimoniare ‘per non dimenticare’ gli orrori che può concepire e arrivare a compiere l’essere umano.

La regia è di William Carrer attraverso un progetto artistico-culturale a cura di Irisfilm Produzioni, Giulio Pizzato Commercial Films, Dino Lab, La Cadet Service e Studio Pointer. Il docu-film realizzato con le imprese effettuate a Cittadellacircuiterà come estratto-testimonianza indipendente. in occasione della giornata della memoria del prosssimo anno, 27 gennaio 2020, il 75° anniversario.