ALCHEMICAL BEAUTY

Ca’ dei Ricchi, Treviso

Dopo il suo esordio nel cuore di Venezia presso lo spazio atelier Altrove,
dal 21 Gennaio 2016 la mostra Alchemical Beauty giunge a Treviso nella prestigiosa sede di TRA – Treviso Ricerca Arte.
Cà dei Ricchi ospiterà le fotografie scattate con l’antica tecnica del collodio,
recuperata dal fotografo Carlo Furgeri Gilbert: immagini fuori dal tempo che dialogheranno con figure in sospensione, interpretate dagli abiti contemporanei di Altrove.

Per chi ama la moda, la fotografia e la ricerca, un’occasione da non perdere.

“Immagini antiche di volti, abiti e corpi contemporanei. È un vero e proprio viaggio nel tempo, a tratti spiazzante, quello proposto da Carlo Furgeri Gilbert, fotografo anglo-italiano di stanza a Milano che ha recuperato l’antica tecnica fotografica del collodio umido.
Una sorta di operazione archeologica, nata per riscoprire due valori fondamentali diluiti fino a scomparire nell’epoca del digitale: il tempo – quello dei processi chimici da vegliare con cura e quello della ricerca e della messa a punto – e l’imperfezione, quella del soggetto, che non può essere corretta perché il collodio non ammette post-produzione ma che, accolta e conservata, rivela l’unicità autentica di ciò che viene ritratto.
Nata nel 1851, questa tecnica consiste infatti nel dar vita a un ‘ferrotipo’,
cioè un’immagine prodotta in esemplare unico su una lastra di alluminio, capace di conservare la storia di ciò che ritrae e di chi l’ha lavorata. Il processo esige una ritualità precisa per venire alla luce, e l’immagine emerge poco a poco dell’esito parzialmente imprevedibile delle reazioni chimiche.
Ecco perché, secondo Furgeri Gilbert, un’immagine al collodio contiene tutti i caratteri di una vera esperienza, ed è in grado di trasmetterla generando un’emozione autentica dando voce a un mix ipnotico di eleganza e sensualità per invitarci alla riscoperta di una tecnica fotografica che ci restituisce il meglio del passato, e alla quale Furgeri Gilbert riesce a donare una straordinaria contemporaneità”.

Francesca Stignani — Slowear Journal

Alchemical Beauty ferrotipi fotografici

Una lastra al collodio non è semplicemente una fotografia; sono passi in equilibrio sulla sottile linea che divide il mondo del conosciuto, del rigore, della tecnica, da quello dell’inatteso, del caso. Il fotografo come un alchimista.
La cerimonia di creazione dell’immagine segue un rituale meticoloso:
la preparazione dei chimici, un processo severo secondo precise ricette;
il gesto della colatura del collodio sulla lastra, con le mani che lentamente guidano la stesura del liquido ambrato; la sensibilizzazione nel bagno d’argento; lo scatto, che rinuncia all’istante per assecondare un tempo più lento. Infine lo sviluppo, il liquido che strappa la fotografia al suo stato di latenza per renderla reale e offrirla al mondo.
Ogni momento partecipa al mistero della creazione dell’immagine.
Ma l’imprevedibile e l’inatteso sono anch’essi elementi fondanti del processo.
Invece di lottare il fotografo se ne appropria e permette al caso, all’imprevisto
di sorprendere e governare.
Quello che comunemente viene definito errore o imperfezione lascia spazio allo stupore e al mistero dando vita ad un’immagine unica e irripetibile che sembra essere sospesa ai bordi del tempo.

Carlo Furgeri Gilbert

ALCHEMICAL BEAUTY
FERROTIPI FOTOGRAFICI di Carlo Furgeri Gilbert
+
FIGURE IN SOSPENSIONE Abiti contemporanei di Altrove
TRA — Treviso Ricerca Arte
Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
22 — 31 Gennaio 2016
ORARI:
martedì-sabato 10-13 e 15.30-19.30 – domenica 15.30-19.30
CONTATTI:
+ 39 (0)422419990
www.trevisoricercaarte.org