” BABBO BASTARDO” di Terry Zwigoff

Un Natale anticonvenzionale

Quando non è possibile arrabbiarsi nemmeno con il più scorretto del gruppo
perchè in fondo ha un cuore d’ oro

Se Babbo Natale fosse un alcolizzato e tradisse Mamma Natale con la cameriera della bettola più squallida del polo nord? Se il suo fedele folletto non fosse altro che un parassita pronto a fuggire col sacco dei doni alla prima occasione?

Se i due derelitti ,alla fine, decidessero di svaligiare ogni vigilia di Natale un diverso Centro Commerciale?
Avremmo tracciato il profilo di Babbo Bastardo, nuovo film di Terry Zwigoff.

Dopo “Ghost Word” (tratto da un fumetto degli anni ’60) Zwigoff ha saputo creare dissacranti personaggi da cartone animato: protagonisti disillusi e crudeli, volgari e pieni di vizi che entrano in relazione con altri disadattati che farebbero le scarpe anche ai personaggi di Groening.
Commedia demenziale vietata ai minori di 14 anni; scelta “politicamente correttiva” che serve solo a dare maggior forza al senso del film…
E’ difficile essere credibili se ci si scandalizza per qualche strasentita “frase oscena” o se si vuole dare ad intendere che mostare un palesemene finto Babbo Natale con la barba incrostata e i pantaloni calati oscura e svilisce il sacro significato della festa più consumistica dell’ anno.

Tutto ciò che questo film toglie al solito buonismo decembrino è restituito abbondantemente quando entra in gioco il bisogno d’affetto di un bambino obeso e maltrattato dalla vita che sa riesumare dal cuore zuppo di gin di Willie-Babbo Bastardo un pò di altruismo e bontà.
Ecco che, tra una risata e l’ altra, ci si accorge allora della colonna sonora: le più tipiche canzoni di natale che hanno fatto già da sottofondo a centinaia di film, pubblicità e trasmissioni televisive ma che, nascoste tra le righe di un Play Boy nel porta bagagli della slitta-furgone, sanno ancora una volta essere dolcemente malinconiche.

La trama non è delle più originali, è evidente, ma Bad Santa è il nostro amato Babbo Natale. Quello dei surgelati che mangia a sbaffo, quello che marcia cantando insieme ai suoi cloni come un marine che ha fretta di tornare a guardare la tv (pubblicità di sky) o quello che ormai è esaurito dalle super incontentabili richieste dei suoi bambini.
Non tutto è perduto comunque! Alla fine il bene trionfa…a modo suo….ma trionfa!

Titolo originale: Bad Santa
Nazione: Usa
Anno: 2003
Genere: Commedia
Durata: 91′
Regia: Terry Zwigoff
Sito ufficiale: www.badsantamovie.com
Sito italiano: www.columbiatristar.it
Cast: Billy Bob Thornton, Bernie Mac, Lauren Graham, John Ritter
Produzione: Sarah Aubrey, John Cameron, Bob Weinstein
Distribuzione: Columbia Tristar
Data di uscita: 19 Novembre 2004