“BRIGHT STAR” DI JANE CAMPION

Lezioni di poesia

Bright Star è il titolo di un poema d’amore che John Keats ha scritto per Fanny Brawne. Bright Star è il canto di un artista innamorato della bellezza. Come una «fulgida stella» una ragazza ha infatti illuminato la vita di uno dei più grandi poeti inglesi mai esistiti.

1818: Hampstead Village, Londra. John conosce sempre più la sua vicina di casa, una studentessa di moda di nome Fanny. Lei passa il suo tempo a cucire, lui a comporre versi. Il fratello di John è gravemente malato, sta per morire e proprio in questo momento la giovane è al suo fianco. I due sono sempre più intimi: iniziano una relazione segreta che si sviluppa intensamente. Charles Brown, poeta amico di Keats, si oppone però all’amore tra i due: giudica Fanny una ragazza frivola e inadatta al genio di John.

La storia d’amore procede ugualmente e cresce il sentimento fino a quando John comincia ad accusare le conseguenza della tubercolosi che lo affligge. Per motivi di salute sarà costretto a lasciare l’Inghilterra per Roma ed allontanarsi dall’amata. Morirà nel 1821, a soli 26 anni, senza averla più rivista.

Bright Star narra di un amore fallito, racconta gli ultimi anni di vita di un giovane poeta e le vane speranze di una donna. Ma ciò che rimane allo spettatore non è certo tristezza. Perché Bright Star è un’opera che scandaglia i sogni di una creatura che vive per l’amore dell’altro. È una creazione artistica che raccoglie l’ispirazione di un genio.

La regista Jane Campion è rimasta colpita dalla biografia di Andrew Motion su John Keats, ma il film che ha diretto non è certo un biopic. Con quest’opera congiunge la creatività poetica di un artista romantico con quella visiva di una regista contemporanea. Pone al centro una storia d’amore osservata dal punto di vista dell’ennesima figura femminile che costella la sua filmografia. Definisce un’esperienza universale, senza tempo, pur ambientando la vicenda nel pieno dell’800 romantico.

Lontano da fronzoli narrativi il plot non si presenta come una cronaca d’amore. Le coordinate spaziali e cronologiche scendono spesso in secondo piano, facendo sì che lo spettatore si concentri solo sugli sviluppi emotivi della relazione amorosa tra i due. La ripetizione del gesto del cucire di Fanny scandisce infatti l’evoluzione del suo sentimento, ma segnala anche l’esiguità e la passività della sua vita. L’atto della scrittura per John contraddistingue invece la sua vitalità artistica e allo stesso modo l’apparente distanza che lo separa dall’indole di lei.

Le due anime arriveranno nonostante tutto ad unirsi proprio grazie al potere dell’arte e solo a questo punto i versi del poema diventano l’opera che per sempre suggella l’amore tra i due.

Rispetto a Lezioni di Piano la Campion sviluppa un film che comunica una più diretta emanazione del sentimento esperito dai protagonisti. Se nel primo si profilava di fronte ad Ada «un viaggio faticoso dove la boscaglia lacera (simbolicamente) gli abiti e c’è fango ovunque», e durante il quale le persone si rivelano solo progressivamente per come sono, Bright Star lascia invece filtrare fin da subito la delicatezza di un amore femminile giovane e innocente.

Fondamentale per la riuscita del film si è infine rivelata la collaborazione della regista con il direttore della fotografia Greig Fraser. Dopo aver lavorato a The Water Diary, precedente cortometraggio della Campion, questi ora cattura immagini romanticamente naturalistiche, illuminate da cromatismi folgoranti.

Bright Star è appunto un inno alla bellezza assoluta. Un vortice d’amore che travolge e commuove.

Titolo originale: Bright Star
Nazione: Regno Unito, Australia, Francia, U.S.A.
Anno: 2009
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 120′
Regia: Jane Campion
Sito ufficiale: www.brightstarthemovie.com
Cast: Abbie Cornish, Thomas Sangster, Paul Schneider, Ben Whishaw, Kerry Fox, Samuel Barnett, Roger Ashton-Griffiths, Samuel Roukin, Antonia Campbell-Hughes, Sebastian Armesto
Produzione: BBC Films, Hopscotch Entertainment, Pathé Renn Productions, UK Film Council
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: Cannes 2009
11 Giugno 2010 (cinema)
Nomination Oscar 2010