Blu-ray: “Cella 211”

Essere uno di loro

La trama

Il giorno prima di prendere servizio come secondino, Juan si presenta nel carcere in cui deve lavorare. È lo stesso giorno in cui scoppia una rivolta guidata da Malamadre, l’indiscusso leader dei detenuti. Accidentalmente colpito in testa e rimasto privo di sensi, Juan viene abbandonato da due suoi colleghi in una cella. Al suo risveglio, visto che i carcerati ancora non lo conoscono, ha un’unica possibilità per sopravvivere: fingersi carcerato. (R.V.)

Il Film

Cella 211 è un film che affronta il genere del cinema carcerario con mezzi che stanno tra Rec (l’ambiente claustrofobico e minaccioso; il ruolo delle telecamere come strumento di documentazione e come strumento di potere; una buona quantità di sangue) e The hurt locker (l’approccio “finto documentaristico” applicato a un tema di scottante rilevanza sociale). Il film di Monzón è un lavoro molto interessante, che riesce a creare una fortissima tensione (non solo nelle scene d’azione, ma anche, ad esempio, nel dialogo finale tra Malamadre e Juan) e che, pur essendo un film piuttosto violento e crudo, non cade nell’exploitation della violenza (ma il primo piano dell’orecchio mozzato era davvero necessario?). Se la definizione psicologica dei personaggi è sostanzialmente da film di genere, il film ha però il pregio di non fornire allo spettatore le facili coordinate di una rigida divisione tra “buoni” e “cattivi”, costringendolo a seguire la vicenda attraverso gli occhi di un criminale non pentito (Malamadre) e di un personaggio “costretto” a diventare a sua volta un criminale (Juan). A questo proposito può essere un interessante esercizio pensare a quali trasformazioni un plot come questo potrebbe essere sottoposto in un eventuale trattamento hollywoodiano. (R.V.).

Il Blu-ray

Questo sorprendente film arriva sul mercato home video grazie a Cecchi Gori e lo fa con un’edizione Blu-ray di tutto rispetto. L’origine digitale del film ha garantito un trasferimento in grado di riproporre un prodotto quasi impeccabilmente similare alla versione cinematografica, con immagini molto pulite e dettagliate e pochissimi difetti imputabili alla compressione. Sul versante audio, sia la traccia spagnola che quella italiana sono proposte in un ottimo DTS-HD Master Audio con dialoghi sempre intelleggibili e una spiccata tridimensionalità del suono in grado di restituire ottimo effetti d’ambienza e buone aperture frontali. Tra i contenuti speciali troviamo un making of di circa trenta minuti, un trailer e il teaser ufficiale.

Scheda Tecnica
Video:
16:9
Audio:
italiano, DTS 5.1 HD – spagnolo, DTS 5.1, sottotitoli italiano non udenti
Extra:
dietro le quinte (making of); trailers