CANNES AL SUO 60ESIMO ANNIVERSARIO

I grandi autori previsti sulle passerelle della Croisette

Mancano ancora tre mesi al debutto dell’evento cinematografico più atteso dell’anno. I primi pronostici sui cineasti presenti non tardano però a farsi sentire. Alla sua 60esima edizione, il Festival di Cannes festeggia un importante anniversario e i grandi autori invitati si prestano a celebrarlo.

La lista dei registi pronti a presentare la loro opera ultima all’autorevolissima giuria del Festival di Cannes farebbe rabbrividire il cinefilo meno interessato. Curiosi di conoscere qualche nome?
Tra coloro che già nelle passate edizioni si sono visti premiati dalla tanto desiderata Palma d’oro, si prevedono Volker Schlondorff, Francis Ford Coppola, Emir Kusturica, Michael Moore, Gus Van Sant e Quentin Tarantino. Una lista del genere sembrerebbe completare quella delle guest star di un più che autorevole festival di stampo cinematografico. Ma stiamo parlando di Cannes e le presenze artistiche non si contano quindi sulle dita di una mano.

Come si sa, sessanta edizioni di un festival non permettono, in ogni modo, di premiare a dovere gli artisti che, invece, lo meriterebbero. Ecco, quindi, un’edizione che dovrebbe dar la possibilità a registi quali Wong Kar-wai, Denys Arcand, David Cronenberg, Hou Hsiao-hsien, Peter Greenway, Aleksander Soukourov, Ridley Scott, Youssef Chanine e Carlos Saura di salire sul palco a ritirare l’ambita palma.
Altra categoria, tra i possibili partecipanti, è quella dei già premiati, nelle precedenti edizioni, nelle categorie
parallele del festival. Ecco dunque farsi avanti i nomi di Todd Haynes, Carlos Reygadas, Sean Penn e Takeshi Kitano.

Come sempre la presenza di cineasti francesi si prevede più che massiccia, con nomi quali Claude Miller, Noémie Lvovsky, Cristophe Honoré, Olivier Assayas, Nicolas Philibert, Erick Zonca, Laetitia Masson, Cédric Klapisch, Eric Rohmer e Catherine Breillat.

Ma saranno soprattutto 35 nomi del cinema internazionale ad assicurare, sin da ora, la loro presenza, essendo questi ultimi stati invitati a celebrare l’anniversario dei sessant’anni di vita del rinomato festival francese. A loro è stato infatti chiesto di realizzare un cortometraggio di 3 minuti avente come tematica “la sala cinematografica”. Il risultato sarà un film a sketches intitolato Chacun sono cinéma dove ogni cineasta darà la sua visione di cosa la settima arte significhi per lui. Tra i registi a cui è stato proposto il progetto troviamo Theo Angelopoulos, Olivier Assayas, Bille August, Jane Campion, Youssef Chahine, Chen Kaige, Michael Cimino, Ethan & Joel Coen, David Cronenberg, Jean-Pierre & Luc Dardenne, Manoel De Oliveira, Raymond Depardon, Atom Egoyan, Amos Gitai, Hou Hsiao Hsien, Alejandro Gonzalez Iñarritu, Aki Kaurismaki, Abbas Kiarostami, Takeshi Kitano, Andrei Konchalovsky, Claude Lelouch, Ken Loach, Nanni Moretti, Roman Polanski, Raoul Ruiz, Walter Salles, Elia Suleiman, Tsai Ming Liang, Gus Van Sant, Lars Von Trier, Wim Wenders, Wong Kar Wai, e infine Zhang Yimou.

Questi, dunque, i pronostici sui grandi autori previsti sulle passerelle della Croisette. L’appuntamento ufficiale per conoscere i film della Compétition sembra essere fissato intorno alla prima metà del mese di Aprile. Incrociamo le dita nella speranza di trovare in lista qualche presenza nostrana.

http://www.festival-cannes.org