“CON GLI OCCHI DELL’ASSASSINO” DI GUILLEM MORALES

Gli occhi di Giulia

Julia e Sara (Belen Rueda, Il Mare Dentro, The Orphanage) sono due gemelle, entrambe afflitte da una malattia degenerativa agli occhi. Mentre la vista di Julia regredisce lentamente, Sara ormai non vede più, la sua unica speranza è un’operazione. Ma la morte improvvisa di Sara, un suicidio che cela un omicidio, arriva prima di qualsiasi intervento.

Julia, che non sente la sorella da mesi, ha un brutto presentimento. Così, insieme al marito, si mette in macchina per raggiungerla. Arrivata nella grande casa, scopre la terribile realtà.
La donna è certa che la gemella non avrebbe mai potuto compiere un simile gesto, ed è quindi convinta che dietro si nasconda qualcosa.
Decisa a non arrendersi, Julia inizia a indagare nella vita di Sara, dai vicini al centro per non vedenti che frequentava, ma le continue pressioni psicologiche che affronta, portano lo stato dei suoi occhi a peggiorare sempre di più, fino alla totale scomparsa della vista. Nonostante il dolore e le difficoltà, Julia non demorde, decisa ad affrontare tutte le ombre e le presenze minacciose che avverte intorno a lei, mettendo a rischio la sua vita.

Con gli occhi dell’assassinoGli occhi di Julia, in versione originale – è il secondo lungometraggio del regista Guillem Morales, che vede Guillermo del Toro in veste di produttore di un altro thriller dopo The Orphanage.

Presentato al Courmayeur Noir in Festival, Con gli occhi dell’assassino ostenta con scioltezza un’ansia spessa. Non aspettatevi scene cruenti o fiumi di sangue. Il regista Morales dimostra di avere una certa stoffa, perfida, nel saper gestire un thriller psicologico tinto di horror. Perché il tema non sarà certo originale (basti pensare a Terrore cieco di Richard Fleischer o a Con gli occhi della notte con Audrey Hepburn), ma la regia di Morales, che si muove invisibile dentro una fredda atmosfera grigia e ombrosa, ha saputo evidenziare i traumi e i segreti dei personaggi dando a ciascuno la giusta inquadratura e prospettiva. Costruito come una caccia al tesoro, dove la protagonista a poco a poco scopre tutti gli elementi che hanno portato all’omicio della sorella, Con gli occhi dell’assassino può vantarsi di saper spaventare il pubblico.

Al di là di alcune forzature che brillano di paradossi (dopo l’ennesimo blackout qualche risata sfugge, mentre il finale è rimbombante), Con gli occhi dell’assassino, grazie soprattutto alla bravissima Belen Rueda, trasmette tutta la frustrazione, la paura, l’amore della protagonista. La suspanse si affievolisce e delude sul finire, vero, ma questo film di genere, nonchè viaggio attraverso universi ciechi, pianeti invisibili e infiniti corridoi con odiose luci al neon, resta un’opera discreta, per una serata all’insegna dell’ansia.

Titolo originale: Los ojos de Julia
Nazione: Spagna
Anno: 2010
Genere: Horror, Thriller
Durata: 112′
Regia: Guillem Morales
Sito ufficiale: www.losojosdejulia.es
Cast: Belen Rueda, Lluís Homar, Pablo Derqui, Francesc Orella, Joan Dalmau, Boris Ruiz, Clara Segura, Julia Gutiérrez Caba, Hèctor Claramunt, Daniel Grao, Carlos Fabregas, Òscar Foronda
Produzione: Antena 3 Films, Mesfilms, Rodar y Rodar Cine y Televisión, Televisió de Catalunya (TV3)
Distribuzione: Moviemax
Data di uscita: 13 Maggio 2011 (cinema)