Cannes 2008. Poca America e molta Europa in concorso

Fuori Concorso Woody Allen e Steven Spielberg

Saranno in tutto 20 i film in concorso festival di Cannes. Fra gli autori, due americani: Clint Eastwood con The changeling – con Angelina Jolie – e Steven Soderbergh con Che – film sul Ernesto Che Guevara, con Benicio Del Toro.

Ci saranno, fra gli altri – oltre agli italiani Gomorra e Il divo – anche Win Wenders (Palermo shooting), i fratelli belgi Dardenne (Le silence de Lornà), i francesi Arnaud Desplechin (Un conte de Noel) e Philippe Garrel (La frontiere de l’ aubè), gli argentini Lucrecia Martel (La femme sans tetè) e Pablo Trapero (Leonerà), l’israeliano Ari Folman (Waltz with Bashir), il canadese Atom Egoyan (Adoration).

Completano la lista dei film in lizza per la Palma d’Oro: 24 City del cinese Jia Zhangke; Daydreams del turco Nuri Bilge Ceylan; Delta del magiaro Kornel Mundruczo; Linha de Passe dei brasiliani Walter Salles e Daniela Thomas; Serbis del filippino Brillante Mendoza.

Fuori concorso, Mark Osborne e John Stevenson con l’animazione Kung Fu Panda; Ji-Woon Kim con The Good, The Bad, The Weird; Woody Allen con Vicky Cristina Barcelona e Steven Spielberg con Indiana Jones e il Regno del teschio di Cristallo.

Negli “Special Screenings”, oltre al nostro Giordana: Marina Zenovich con Roman Polanski: Wanted and Desired; Wong Kar-wai con Ashes Of Time Redux; Daniel Leconte con C’est Dur D’etre Aime Par Des Cons e Terence Davies con Of Time And The City.

Nella sezione “Midnight Screenings”, Emir Kusturica con Maradona; Jennifer Lynch con Surveillance e Hong-Jin Na con The Chaser, mentre per Special Jury President’s Screening sarà presentato The Third Wave di Alison Thompson.