Cardi Black Box presenta Mario Ybarra Jr. “Wilmington Good”

25 febbraio - 26 marzo 2011 | Corso di Porta Nuova 38 | Milano

Cardi Black Box presenta la personale dell’artista Mario Ybarra Jr. (Los Angeles, 1973) intitolata “Wilmington Good”, a cura di Art At Work.

Artista eclettico – performer, disegnatore, scultore, pittore, attivista ed educatore – Mario Ybarra Jr. è capace di fondere la cultura di strada con la storia dell’arte per produrre quella che egli ha definito “una forma di arte contemporanea filtrata dalla sua esperienza di Los Angeles come americano d’origine messicana”. Ybarra appartiene a una generazione di artisti d’origine messicana, che giocano e scherzano con gli stereotipi e i pregiudizi legati alla loro identità.
Fonte d’ispirazione continua per le installazioni di Ybarra è la complessa e ricca cultura della California del Sud, in cui un eterogeneo mix di abitanti, di etnie diverse e una storia post-coloniale articolata si fondono con la cultura rap e di strada.

A Milano, con “Wilmington Good”, Ybarra presenta una mostra in cui analizza e ironizza sul suo quartiere d’origine – Wilmington – riflettendone la storia e il paesaggio urbano industriale e soffocante attraverso sculture, fotografie e una grande opera pittorica che rappresenta la visione notturna e onirica di una grande raffineria petrolifera. Gli abitanti di Wilmington compaiono in sei monumentali fotografie su sfondo nero: veri e propri tableau vivant che rappresentano con ironia la storia del conflitto e dell’emancipazione dei lavoratori portuali.

Come sempre il lavoro di Ybarra non parla semplicemente della sua esperienza personale d’artista americo-messicano a Los Angeles, ma racconta l’esperienza del ‘essere meticci’ o le contaminazioni socio-culturali ormai presenti in ogni angolo del mondo.

Cardi Black Box prosegue il percorso rivolto alla promozione dell’arte emergente – cui ha dedicato il primo piano della galleria – presentando progetti monografici di giovani artisti, invitati a realizzare opere site-specific. Il terzo appuntamento di LevelOne# vede protagonista Giuseppe Pietroniro (Toronto – Canada, 1968).