“DREAMS – IL MEGLIO DEL TEATRO NERO DI PRAGA”

FANTASIE DI OGGETTI MULTICOLORI E MIMI, TUTTO SU FONDO RIGOROSAMENTE NERO IN SCENA MARTEDI’ 25 E MERCOLEDI’ 26 GENNAIO AL COMUNALE A VICENZA

Dopo il successo di “Sogno di una notte d’estate” – di e con Carlo Cecchi, produzione Teatro Stabile delle Marche – prosegue in gennaio la Stagione di Prosa del Teatro Comunale di Vicenza con “Dreams – ll meglio del Teatro Nero di Praga” in programma martedì 25 e mercoledì 26 gennaio alle ore 21

Parodie e metafore sulla vita e sull’amore si alternano così sul palcoscenico, in combinazioni uniche di personaggi comuni (fra i quali un tassista, una giovane lavandaia, un buffo musicista) e oggetti della vita di tutti i giorni che prendono vita (una macchina fotografica, il bucato steso ad asciugare, una valigia…), raccontate con la maestria che solo il grande talento degli attori e dei mimi della Compagnia può esprimere.
La rappresentazione – in scena a Vicenza martedì 25 gennaio e mercoledì 26 gennaio alle ore 21.00, ad Adria in febbraio, a Treviso in aprile – dedica anche un omaggio al grande mimo Jean Gaspard Debureau. La scena “Il Bianco Pierrot in Nero – The White Pierrot in Black” narra infatti le vicende che legano Colombina ai suoi due spasimanti: Pierrot, per l’appunto, ed Arlecchino, eternamente in lotta per il cuore della loro amata.

“Dreams – il Meglio del Teatro Nero di Praga”, spettacolo acclamato dal pubblico e dalla critica fin dal suo debutto al Royal Theatre di Edimburgo, cattura dunque lo spettatore per la tecnica e le suggestive fonti d’ispirazione che percorrono e fanno vibrare tutto lo spettacolo, rendendolo unico nel suo genere. Ed è proprio grazie alla sua originale messa in scena che “Dreams” ha entusiasmato il pubblico di tutto il mondo, partecipando ad oltre 60 festival teatrali ed esibendosi abitualmente in tournée in tutti i continenti.

La Compagnia del Teatro Nero di Praga si rifà all’antica tecnica cinese della camera oscura: attori vestiti di nero si muovono su un fondale scuro, risultando invisibili al pubblico. Srnec perfeziona questa tecnica dell’illusione grazie all’utilizzo di effetti luminosi e giochi cromatici e con la Compagnia, all’attività della quale ha sempre partecipato – prima come attore e direttore, poi anche come autore, compositore musicale e creatore delle coreografie – porta sui palcoscenici d’Europa questo originalissimo tipo di spettacolo.

La Stagione di Prosa è promossa e realizzata dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza in collaborazione con Arteven, con il sostegno di Fiamm, Estel e Develon come partner, Inglesina, Igvi, Gruppo Beltrame, Costa Crociere, Gruppo Ribes e Immobiliare Olimpica come sponsor e Il Giornale di Vicenza come media partner.

I biglietti per lo spettacolo e per gli altri appuntamenti della Stagione di Prosa sono in vendita:
on-line, sul sito del Teatro Comunale al botteghino del Teatro (Viale Mazzini 39) dal martedì al sabato dalle 15.30 alle 18.30; martedì, giovedì e sabato anche dalle 11.00 alle 13.30 e il giorno dello spettacolo, a partire dalle 20.00
in tutti gli sportelli della Banca Popolare di Vicenza.
Il prezzo è di 25 euro (intero), 20 euro (ridotto over 60), 12 euro (ridotto under 25).

Informazioni per i biglietti Teatro Comunale Città di Vicenza
tel. 0444.324442
www.tcvi.it – [biglietteria@tcvi.it->biglietteria@tcvi.it]