E’ morto il regista e sceneggiatore Luciano Emmer

A 91 anni ci lascia il padre del neorealismo rosa

Nato a Milano nel 1919, esordisce come documentarista producendo documentari d’arte con Enrico Gras negli anni della seconda guerra mondiale. Oltre a Domenica d’Agosto, il suo primo e forse più famoso lungometraggio girato nel 1949, ha diretto Le ragazze di Piazza di Spagna, Terza liceo e La ragazza in vetrina. Quest’ultimo, nei giorni scorsi, è stato proiettato nella sezione “Questi Fantasmi” della Mostra del Cinema di Venezia.
Emmer abbandonò il cinema per un lungo periodo durante il quale si dedicò alla pubblicità e alla televisione. Sua la sigla del primo Carosello, quella con i siparietti che si aprivano uno dopo l’altro.
Gli ultimi suoi lavori sono Masolino del 2008, un cortometraggio d’arte, ed il film L’acqua… il fuoco, del 2003 con Sabrina Ferilli.