“EPIC MOVIE” DI JASON FRIEDBERG E AARON SELTZER

Chi l’ha detto che troppe risate fanno male?

Quattro orfani, non propriamente giovani, vincono un viaggio nel magico mondo di Willy Wonka e della sua immaginifica “Fabbrica di Cioccolato”. D’improvviso, un armadio richiama l’attenzione dei ragazzi, che finiscono nel mondo di Gnarnia. “Gnarnia come gnomo, come gnocca”: da questa battuta si può facilmente evincere l’umoristico filo conduttore che percorre l’intero film, dove alla malvagia e potente Bianca Gnocca e alla sua brama di conquista, si contrappongono i nostri quattro eroi, guidati dal Fato e da una vibrante profezia.
Durante il loro percorso incontreranno un furbo e malconcio Capitano dei Pirati, tossici maghi in età adulta, buffi mutanti e ogni sorta di rappresentante del mondo delle super-produzioni americane, rivisitate in versione comico-demenziale.

Geniali. Come descrivere altrimenti la coppia Friedberg/Seltzer (Scary Movie e Hot Movie) e il loro sguardo garbatamente perfido e dissacrante sul mondo delle saghe, acerba nicchia tuttora inesplorata per il genere della parodia?
Diretto ad un pubblico amante del genere demenziale, la creazione degli autori/registi californiani sembra aver trovato nuova linfa per la produzione di soggetti talmente deliranti da indurre sovente il pubblico alla risata più spassionata, talvolta incontrollata.
Struttura narrativa non semplice, vista la molteplicità di storie che vanno via via intrecciandosi lungo la strada maestra, rappresentata da Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio -, senza mai perdere di vista la richiesta di novità che film di questo genere devono sempre contenere, pena la caduta negli inferi della copia.

Autori dei testi canori per gli strampalati Oompa Loompa, divertenti operai di una fabbrica fiabescamente dissacrante dei luoghi comuni, la coppia Friedberg/Seltzer si ripete a suon d’innovativi rap dal suadente fascino americano (grazie alla preziosa collaborazione del compositore Edward Shearmur, già autore della colonna sonora per Charlie’s Angels), forse però poco adatti alla trasposizione tout court nel panorama musicale italiano.
Chi di noi, comuni mortali, non si è mai sentito un eroe goffamente comico, o un’ingenua ragazza terrorizzata da qualche topino talvolta poco minaccioso? In realtà, nel film trionfa la figura dell’anti-eroe, protagonista però del proprio vissuto quotidiano e coraggioso nelle scelte che contano. Insomma, in Epic Movie sono presenti essenziali anticorpi satirici generati dallo stesso star system hollywoodiano.

Ottima la scenografia di William Elliott (già direttore artistico de Gli Intoccabili di Brian de Palma) che riesce a ricreare location assai diverse tra loro (si va da foreste lussureggianti in stile neozelandese, a bollenti e magnifiche acque costaricensi, passando per un simil-Louvre tipicamente parigino), sfruttando il variegato territorio Californiano.
Nel cast di attori, segnaliamo una divertentissima Lucy (interpretata da Jayma Mays, già al fianco di Rachel McAdams in Red Eye), che mostra adorabili segni di sensualità femminile nel suo incedere lento e talvolta un po’ sciocco, mentre una scultorea mutante Mystique (interpretata dalla splendida Carmen Electra), le fa da magnifico, ironico contraltare.
Se amate la comicità un po’ demenziale e, con l’arrivo del grande caldo, sentite il bisogno di ricaricare le batterie, avete appena trovato una soluzione Epica.

Titolo originale: Epic Movie
Nazione: U.S.A.
Anno: 2007
Genere: Avventura, Commedia
Durata: 86′
Regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer

Cast: Kal Penn, Adam Campbell, Carmen Electra, Faune A. Chambers, Jayma Mays, Fred Willard, Mary Castro, Qiana Chase, Jennifer Coolidge, Tony Cox
Produzione: New Regency Pictures, Regency Enterprises, Twentieth Century-Fox Film Corporation
Distribuzione: 20th Century Fox
Data di uscita: 27 Aprile 2007 (cinema)