FERRARA SOTTO LE STELLE (IX EDIZIONE)

Ferrara, 5-21 luglio 2004

Nella splendida cornice della cittadina rinascimentale, tra Piazza Castello e Piazza Municipale, si svolgerà anche quest’anno l’importante appuntamento ferrarese con la musica, dal pop/rock all’avanguardia, dalla canzone d’autore alla world music.

Nato nel 1996, Ferrara Sotto le Stelle si è ben presto imposto come uno dei più importanti festival estivi nazionali. Questo festival si contraddistingue per scelte artistiche di ampio respiro – dal pop/rock alla classica – purché all’insegna della qualità.
Con il patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione di Arci Nuova Associazione, anche quest’anno il cartellone si presenta particolarmente ricco e interessante.
La serata inaugurale del 5 luglio è affidata ai giovani Aprés la Classe e all’istrionico Caparezza, considerati entrambi come le più belle scoperte musicali dell’area salentina degli ultimi anni. Una serata dedicata allo ska e al divertimento assoluto.
Martedì 6 si cambia decisamente registro con i sofisticati Air, duo francese molto apprezzato dalla critica, che offre uno spettacolo di pop elettronico di classe; in apertura la bellissima e brava Rokia Traorè dal Mali, stella nascente della world music. Mercoledì 7 è la volta di due esponenti delle nuove tendenze anglo-americane: da una parte gli inglesi Belle and Sebastian (considerati gli eredi legittimi degli Smiths), dall’altra i newyorchesi The Rapture, nuova frontiera del funk-punk d’oltreoceano.
Domenica 11 ci aspetta un evento eccezionale, sia per qualità che per importanza del nome storico che lo costituisce: il genio di David Byrne si accompagnerà al Tosca Strings, per regalarci uno spettacolo di straordinaria sintesi tra pop, avanguardia e sperimentazione.
Lunedì 12 gli originali Oi Va Voi dalla Gran Bretagna (curioso mix di world music e dj set) offriranno un degno antipasto per il secondo grosso evento di questa edizione di Ferrara Sotto le stelle, ovvero Philip Glass al pianoforte solo. Il celebre compositore americano, uno dei padri fondatori del minimalismo in musica e autore prolifico sia per il teatro che per il cinema, interpreterà alcune delle pagine memorabili del suo sconfinato repertorio. Lo precede l’Orchestra Città di Ferrara diretta da Federico Mondelci, che interpreta alcune partiture del compositore siciliano Giovanni Sollima.
Nelle serate successive saranno di scena ancora nomi eccellenti all’insegna della sperimentazione post-rock con i Tortoise di Chicago (giovedì 15), e delle atmosfere alternative country con i Lambchop di Nashville (lunedì 19).
Chiude in bellezza mercoledì 21 uno dei più apprezzati cantautori italiani degli ultimi 15 anni, Vinicio Capossela, accompagnato per l’occasione dal violoncellista Mario Brunello e l’Orchestra d’Archi Italiana. Un appuntamento esclusivo e assolutamente imperdibile.
Le prevendite online sono a cura di Ticket One (www.ticketone.it), mentre per ulteriori informazioni riguardo l’orario e le location dei concerti rimandiamo al sito ufficiale dell’evento, www.ferrarasottolestelle.it.