Golden Globe 2016: l’anno di The Revenant

Orgoglio italiano per Morricone

La stagione dei premi cinematografici inizia a farsi calda. Questa notte a Los Angeles è andata in scena la cerimonia dei Golden Globe, con qualche sorpresa e qualche conferma. Come sempre, il clima è un po’ quello della gita scolastica per la Hollywood che conta. Nemmeno una prova generale degli Oscar (lo spettacolo più impettito e codificato tra le premiazioni del mondo delle stelle americane); piuttosto una rimpatriata dove è abbastanza lecito aggirare il protocollo nei discorsi di accettazione, violare qualche codice verbale e – soprattutto – alzare un po’ il gomito.

Complice la cena offerta dalla HFPA (l’associazione dei giornalisti stranieri a Hollywood che organizza il premio), nonostante un red carpet serrato e una presenza divistica ai massimi livelli, i Golden Globe si confermano show abbastanza triviale e movimentato, dove qualcuno può togliersi qualche sassolino dalla scarpa e allo stesso tempo i discorsi dei presentatori hanno più margini di libertà.

Per la quarta volta, la conduzione della serata è stata affidata a Ricky Gervais, il comico inglese che, pinta di bionda alla mano, sfotte star system e HFPA senza troppi patemi azzardando battute persino sui preti pedofili raccontati in Spotlight (forse il film più sottovalutato). Una cerimonia non proprio indimenticabile in cui DiCaprio ha fatto la (sua) parte di divo impegnato ringraziando i nativi americani per il contributo a The Revenant (trionfatore della serata con tre premi pesantissimi), Denzel Washington ha sottovalutato il discorso di accettazione per il premio alla carriera improvvisando un po’, Ridley Scott se n’è fregato dei limiti di tempo ringraziando fino all’ultimo attrezzista di The Martian e una Taraji P. Henson alticcia ha distribuito biscotti ai commensali (lei è la “Cookie” della serie tv Empire).

Per il resto, oltre agli importanti premi per le serie televisive dove si sono viste conferme (John Hamm premiato per l’ultima stagione di Mad Men) e nuove serie da tener d’occhio com Mr. Robot, non possiamo non sottolineare il riconoscimento all’orgoglio nazionale Ennio Morricone, premiato per la colonna sonora di The Hateful Eight. Ritira il premio Quentin Tarantino che lo definisce il miglior compositore di sempre, Mozart e Beethoven inclusi.

Tutti i vincitori per il cinema:

Cecil B. De Mille Award:

Denzel Washington

Miglior film drammatico:

The Revenant
_ Carol
_ Mad Max: Fury Road
_ Room
_ Spotlight

Miglior film commedia o musicale:

Sopravvissuto – The Martian
_ La grande scommessa
_ Joy
_ Spy
_ Trainwreck – Un disastro di ragazza

Miglior regista:

Alejandro Gonzales Inarritu – The Revenant
_ Todd Haynes – Carol
_ Tom McCarthy – Spotlight
_ George Miller – Mad Max: Fury Road
_ Ridley Scott – The Martian

Miglior attore in un film drammatico:

Leonardo DiCaprio – The Revenant
_ Bryan Cranston – Trumbo
_ Michael Fassbender – Steve Jobs
_ Eddie Redmayne – The Danish Girl
_ Will Smith – Concussion (Zon d’ombra)

Miglior attrice in un film drammatico:

Brie Larson – Room
_ Cate Blanchett – Carol
_ Rooney Mara – Carol
_ Saoirse Ronan – Brooklyn
_ Alicia Vikander – The Danish Girl

Miglior attrice in un film commedia o musicale:

Jennifer Lawrence – Joy
_ Melissa McCarthy – Spy
_ Amy Schumer – Trainwreck
_ Maggie Smith – The Lady in the Van
_ Lily Tomlin – Grandma

Miglior attore in un film commedia o musicale:

Matt Damon – The Martian
_ Christian Bale – La grande scommessa
_ Steve Carell – La grande scommessa
_ Al Pacino – Danny Collins
_ Mark Ruffalo – Infinitely Polar Bear

Miglior attrice non protagonista:

Kate Winslet – Steve Jobs
_ Jane Fonda – Youth
_ Jennifer Jason Leigh – The Hateful Eight
_ Helen Mirren – Trumbo
_ Alicia Vikander – Ex Machina

Miglior attore non protagonista:

Sylvester Stallone – Creed
_ Paul Dano – Love & Mercy
_ Idris Elba – Beasts of No Nation
_ Mark Rylance – Il ponte delle spie
_ Michael Shannon – 99 Homes

Miglior film in lingua non inglese:

Il figlio di Saul
_ Dio esiste e vive a Bruxelles
_ El Club
_ The Fencer
_ Mustang

Miglior film d’animazione:

Inside Out
_ Anomalisa
_ Il viaggio di Arlo
_ Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts
_ Shaun – Vita da pecora: il film

Miglior sceneggiatura:

Steve Jobs – Aaron Sorkin
_ Room – Emma Donoghue
_ Spotlight – Josh Singer, Tom McCarthy
_ La grande scommessa – Adam McKay, Charles Randolph
_ The Hateful Eight – Quentin Tarantino

Miglior colonna sonora originale:

Ennio Morricone – The Hateful Eight
_ Alexandre Desplat – The Danish Girl.
_ Carter Burwell – Carol
_ Daniel Pemberton – Steve Jobs
_ Ryuichi Sakamoto & Alva Noto – The Revenant

Miglior canzone originale:

“Writing’s On the Wall” – Spectre
_ “Love Me Like You Do” – Cinquanta sfumature di grigio
_ “One Kind of Love” – Love & Mercy
_ “See You Again” – Furious 7
_ “Simple Song #3” – Youth

Serie Televisive

MIGLIORE SERIE – DRAMA

Empire
_ Il Trono di Spade
_ Mr. Robot
_ Narcos
_ Outlander

MIGLIORE SERIE – COMEDY O MUSICAL

Casual
_ Mozart in the Jungle
_ Orange Is the New Black
_ Silicon Valley
_ Transparent
_ Veep

MIGLIORE ATTORE IN UNA SERIE – DRAMA

Jon Hamm, Mad Men
_ Rami Malek, Mr. Robot
_ Wagner Moura, Narcos
_ Bob Odenkirk, Better Call Saul
_ Liev Schreiber, Ray Donovan

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE – DRAMA

Caitriona Balfe, Outlander
_ Viola Davis, Le regole del delitto perfetto
_ Eva Green, Penny Dreadful
_ Taraji P. Henson, Empire
_ Robin Wright, House of Cards

MIGLIORE ATTORE IN UNA SERIE – COMEDY O MUSICAL

Aziz Anzari, Master of None
_ Gael García Bernal, Mozart in the Jungle
_ Rob Lowe, The Grinder
_ Patrick Stewart, Blunt Talk
_ Jeffrey Tambor, Transparent

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE – COMEDY O MUSICAL

Rachel Bloom, Crazy Ex-Girlfriend
_ Jamie Lee Curtis, Scream Queens
_ Julia Louis-Dreyfus, Veep
_ Gina Rodriguez, Jane the Virgin
_ Lily Tomlin, Grace & Frankie

MIGLIORE MINISERIE O FILM TV

American Crime
_ American Horror Story: Hotel
_ Fargo
_ Flesh and Bone
_ Wolf Hall

MIGLIORE ATTORE IN UNA MINISERIE O FILM TV

Idris Elba, Luther
_ Oscar Isaac, Show Me a Hero
_ David Oyelowo, Nightingale
_ Mark Rylance, Wolf Hall
_ Patrick Wilson, Fargo

MIGLIORE ATTRICE IN UNA MINISERIE O FILM TV

Kirsten Dunst, Fargo
_ Lady Gaga, American Horror Story: Hotel
_ Sarah Hay, Flesh and Bone
_ Felicity Huffman, American Crime
_ Queen Latifah, Bessie

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINISERIE O FILM TV

Alan Cumming, The Good Wife
_ Damien Lewis, Wolf Hall
_ Ben Mendelsohn, Bloodline
_ Tobias Menzies, Outlander
_ Christian Slater, Mr. Robot

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINISERIE O FILM TV

Uzo Aduba, Orange Is the New Black
_ Joanne Froggatt, Downton Abbey
_ Regina King, American Crime
_ Judith Light, Transparent
_ Maura Tierney, The Affair

Nella foto Leonardo DiCaprio.
Foto a cura di Romina Greggio Copyright © NonSoloCinema.com – Romina Greggio