“I giorni dell’abbandono” di Roberto Faenza

il peso del vuoto interiore

Concorso
Abbandonata a se stessa per l’abbandono del marito. La storia di Olga, ne “I Giorni dell’Abbandono”, è quella della sua depressione.

Il film di Faenza parla il linguaggio dell’inconscio: contraddittorio e misterioso, dove la forza si mescola alla debolezza e l’amore degli altri e per gli altri condiziona inevitabilmente l’amor proprio. È il viaggio di una coscienza che si allontana da sè, e si perde nei meandri di se stessa, per poi ritrovarsi e riscoprirsi in qualche modo inaspettato. Olga viene lasciata dal marito e si lascia andare. Quando viene meno il senso che aveva dato alla sua vita, l’anima dilaga nel vuoto interiore e nel deserto esistenziale. Un mare di solitudine il cui orizzonte è scuro, denso di presagi negativi: nel corso della malattia Olga alterna momenti di totale apatia nei confronti del mondo esterno, a cominciare dal disinteresse mostrato per i figli, a momenti di autentica rabbia e disperazione. Finchè non inizia a guardare il mondo e le persone con i suoi occhi, e non più con quelli del marito.

Se dapprima la protagonista aveva rinunciato alla vita, negando essenzialmente se stessa, proprio l’esperienza del naufragio esistenziale le farà capire che l’accettazione del dolore e dei cambiamenti risultano la condizione necessaria per vivere pienamente. Da quel momento in poi la vita si rivela ad Olga carica di significati nuovi: gli affetti non minano più gli equilibri precari della sua anima, e possono dare invece nuovo senso alle azioni.

Forse non è possibile sottrarsi ai dolori della vita, come non si può smettere di avere paura dell’abbandono. Però si può accettare di vivere umanamente, riconoscendo la propria fragilità. È proprio questa presa di coscienza, la nuova consapevolezza che Olga ha di se stessa, l’elemento che trasforma paradossalmente il suo stato depressivo in una risorsa preziosa e indispensabile.

Titolo originale: I giorni dell’abbandono
Nazione: Italia
Anno: 2004
Genere: Drammatica
Durata: 96’
Regia: Roberto Faenza
Sito ufficiale: www.medusa.it/igiornidellabbandono/
Cast: Margherita Buy, Luca Zingaretti, Goran Bregovic, Alessia Goria
Produzione: Elda Ferri
Distribuzione: Medusa