I vincitori di Jesolo Music Festival 2010

Premiati gli artisti più originali del Triveneto

Si è conclusa il 7 agosto con una grande festa live la 3. edizione di Jesolo Music Festival, rassegna di musica originale e indipendente, dedicata a tutti gli artisti del Triveneto, organizzata dall’Associazione Culturale Gruppo OR8 in collaborazione con il Comune di Jesolo e con il Patrocinio della Regione Veneto, che ha svelato i 3 artisti vincitori dell’edizione 2010, individuati dopo una lunga e difficile consultazione da una commissione artistica composta dai rappresentanti dell’Associazione Culturale Gruppo OR8, dalla stampa e con la collaborazione dei partner dell’evento.
Jesolo Music Festival, nel corso delle serate del 29-30-31 luglio ha visto esibirsi 9 artisti, selezionati in tutto il Triveneto dalla commissione artistica del festival.

A conquistare il pubblico di Jesolo, con il “Premio JMF”, riconoscimento per l’originalità complessiva della proposta, i padovani Massimo Danieli Soulshift, vincitori assoluti del festival, premiati con la registrazione di un singolo presso Xland Studio di Zugliano (Vi) riconosciuto come uno dei cinque studi di registrazione a livello nazionale per innovazione e tecnologia, e di avvalersi della professionalità di Sandro Franchin, tecnico del suono tra i più affermati a livello internazionale con alle spalle collaborazioni con Simply Red, Sade, Vasco, Zucchero, Tiziano Ferro.
Il riconoscimento, consegnato a Massimo Danieli, anima e autore del progetto artistico della band, va a premiare “un gruppo che ha saputo esprimere un rock originale, indipendente, di grande impatto e atmosfera, con forte valenza autoriale. Introspezione che nasce da testi passionali e al contempo alienanti, che sul palco si fanno empatia, autentico pathos evocato da una voce intensa e da capacità espressive straordinarie, in grado di spezzare le corde dell’anima, per far vibrare i pensieri e la mente di coerenza e verità”.
Un premio ulteriore ad una formazione, che vanta già numerosi riconoscimenti in concorsi nazionali (GreenRock Contest ’07, L’Anfora ’07, Suonica Live ’08, Millionaire ’08, Rebel Rebel ’09, Risonanze Unplugged, Vicenza Rock Contest 2010) e radiofonici (“Best of 2008” di “Demo” storico programma di Radio Uno) e performance di altissimo livello con aperture illustri di concerti di artisti come Paolo Benvegnù, Moltheni, Marta sui Tubi, Francesco Renga, Dente.

Il “Premio Armonie Culturali”, ha voluto riconoscere invece lo spessore artistico e culturale di AYLA, nuovo progetto solista di Irene Ghiotto, giovane cantautrice nata e cresciuta nella provincia di Vicenza.
“Un’artista apace di esprimere attraverso una voce cristallina e il disincanto della sua interpretazione, al contempo dolce e grintosa, una musica che arriva direttamente all’animo di chi ascolta, filtrando tra i testi che diventano versi, autentico lirismo, che si esprime in brani come Vita Nuova (La danza nel buio) ispirato ad Ovidio, capace di trasfigurare nella poesia l’immagine attuale dell’artista moderno, del musicista che danza nel buio cercando la luce della propria libertà espressiva che oggi gli viene costantemente negata”.
Già premiata con numerosi riconoscimenti assieme al gruppo che l’accompagna, i Pensierozero, Ayla ha già conquistato il secondo posto al “Premio Lunezia” nel 2008, classificandosi finalista a SanremoLab e SanremoWeb nel 2009. E’ stata eletta Miglior Voce al concorso Rockelo di Montebello nel 2009.

Il “Premio Jesolo Live” per la miglior performance dal vivo, è andato infine ai The Italians, giovane rock band di Treviso, guidata dalla voce british di William Knight, londinese innamorato di Treviso, che assieme alla sua band trevigiana, composta da Patrizio Casagrande, Fabio Rizzetto e Simone Bortolini “ha saputo conquistare la simpatia e l’immediato affetto del pubblico grazie al carisma di una formazione nuova ma già affiatata, in grado di esprimere un rock che, pur citando i grandi del rock ‘n’ roll, del beat e della più intoccabile tradizione pop inglese, ha saputo giocarci con ironia e consapevolazza, rinnovandone lo spirito. Un sound originalissimo, ironico, fresco e pieno di energia, che arriva al pubblico senza mediazioni, con tutta la sua travolgente carica beat”.

I 3 vincitori di Jesolo Music Festival, Massimo Danieli Soulshift, Ayla e The Italians sono stati premiati inoltre con dei riconoscimenti che rappresenteranno ulteriori opportunità di ascolto e visibilità e consisteranno nella partecipazione a 3 eventi musicali, organizzati in collaborazione con New Age Club, con l’esibizione in uno dei più importanti live club d’Italia e Fizzo Entertainment, partner del festival.

Infine, è stata attribuita una “Menzione Speciale JMF” al gruppo OTTODIX di Treviso per il valore artistico del progetto Le notti di Oz dell’artista visivo Alessandro Zannier, artefice del progetto, che ha saputo dimostrare le potenzialità artistiche e sperimentali dell’elettronica e la capacità di esprime dei contributi originali ed estremamente creativi nell’ambito della scena wave elettronica italiana.

A fare da cornice alla serata, in chiusura della 3. edizione di Jesolo Music Festival, l’esplosivo duo formato dal grande JAMES THOMPSON, già sassofonista di Zucchero e Paolo Conte, e dal vulcanico pianista “Boogieman” STEFANO FRANCO in una travolgente interpretazione di classici del jazz del soul e del rock ‘n’ roll anni ’50.